FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Decreto Salva Banche, ecco che cosa sono le obbligazioni subordinate

Titoli ad alto rischio e a maggior rendimento, sono però azzerabili se la banca emittente fallisce. Ma molti piccoli risparmiatori non lo sapevano

Decreto Salva Banche, ecco che cosa sono le obbligazioni subordinate

Mentre continuano le proteste delle vittime del cosiddetto "decreto Salva Banche", gli analisti della società indipendente Consultique hanno calcolato che le obbligazioni subordinate in circolazione in Italia - quelle potenzialmente azzerabili in caso di fallimento dell'emittente - valgono 60 miliardi di euro. Ma che cosa sono le obbligazioni subordinate e perché hanno creato tanti problemi ai correntisti?

Partiamo dall'inizio: l'obbligazione è un titolo di credito che dà all'investitore (ossia all'obbligazionista) il diritto a ricevere a scadenze predefinite il rimborso del capitale sottoscritto e una remunerazione a titolo d'interesse, la cedola. Può essere emessa da Stati, enti pubblici, organismi sovranazionali, banche o altre società. Alcuni tipi di obbligazione possono essere convertiti - in termini e modalità prefissate - in azioni della società emittente o di altre società. A seconda del tipo di rischio e del rendimento che è lecito attendersi, banche e società possono emettere diversi tipi di obbligazioni.

Si parla di obbligazioni garantite, o covered bond, quando, in caso di insolvenza dell'emittente, i diritti degli obbligazionisti sono i primi ad essere soddisfatti, grazie ad una serie di attività poste a garanzia. In pratica, seppure con una disciplina che varia da Paese a Paese, è attivo un doppio livello di protezione: quello costituito dal portafoglio delle attività e quello consistente nell'obbligo di rimborso da parte dell'emittente. Questi titoli di credito possono essere rilasciati da società con profili di rischio molto basso e al tempo stesso elevata liquidità.

Con il termine "obbligazioni subordinate" si indicano invece quei titoli il cui rimborso, in caso di liquidazione o fallimento dell'emittente, avviene successivamente a quello dei creditori ordinari. Si tratta di titoli con rischio più elevato rispetto a quello delle obbligazioni ordinarie e caratterizzate pertanto da maggior rendimento. Anche in caso di andamento normale dell'attività della banca, comunque, quando i bond arrivano a scadenza, il loro rimborso è subordinato ad autorizzazione da parte di Bankitalia. Non sono considerati strumenti di debito tradizionale, insomma, ma rappresentano, di fatto, un'alternativa al più costoso collocamento di azioni: e proprio come azioni, se la banca è insolvente o fallisce, questi strumenti possono essere azzerati e perdono il loro valore, com'è successo a Banca Marche, Banca Popolare dell'Etruria, CariFerrara e Carichieti.

Il vice ministro dell'Economia Enrico Morando ha spiegato di essere consapevole che la natura delle obbligazioni subordinate poteva non essere nota a tutti gli investitori, ragione per cui è al vaglio una misura per tutelare i risparmiatori offrendo loro una compensazione: un rimborso parziale che in nessun caso, comunque, arriverà a coprire per intero le cifre "bruciate" nel salvataggio delle banche.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali