FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Carige, Mattarella firma il decreto: ecco quanto "spenderà" il governo

Palazzo Chigi: "Stanziato un fondo di 1,3 miliardi di euro", garanzia fino a 3 miliardi sui bond

Carige, Mattarella firma il decreto: ecco quanto "spenderà" il governo

Per Banca Carige il governo ha stanziato un fondo di 1,3 miliardi di euro, che si aggiunge a una garanzia fino a 3 miliardi sui bond. Il provvedimento, varato dal Consiglio dei ministri lunedì e firmato dal presidente della Repubblica martedì, è stato quindi trasmesso alla Camera. L'obiettivo è quello di "evitare o porre rimedio a una grave perturbazione dell'economia e preservare la stabilità finanziaria", nel rispetto delle norme europee.

"Il testo approvato dal Consiglio dei ministri - spiegano fonti di Palazzo Chigi - prevede due possibili interventi di cui Banca Carige può avvalersi, come misure di ultima istanza. A questo scopo il governo ha stanziato un fondo di 1,3 miliardi di euro, di cui: 1 miliardo destinato alla sottoscrizione di azioni di Banca Carige al fine di rafforzarne il patrimonio e 300 milioni per le garanzie concesse dallo Stato sulle passività di nuova emissione e sull'erogazione di liquidità di emergenza".

"Il valore di 3 miliardi citato all'interno del decreto - proseguono - non corrisponde ad alcuno stanziamento aggiuntivo da parte del governo, ma consiste nel limite nominale del valore dei bond sui quali può essere posta la garanzia, per i quali vengono stanziati 300 milioni di euro".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali