FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

La filiera del riciclo della carta

Le tappe del viaggio di trasformazione e riciclo di carta e cartone

Pixabay

Recuperare, riciclare e riutilizzare ciò che già abbiamo, senza produrre nuova plastica, nuovo vetro o nuova carta permette di risparmiare un’enorme quantità di energia ed emettere molta meno CO2 nell’ambiente. La circolarità costituisce un tassello fondamentale per un futuro sempre più sostenibile. La

filiera della carta

, bio-materiale per eccellenza, rappresenta uno dei settori prioritari nei quali realizzare progetti cardine per l’economia circolare e sviluppare in modo graduale e distribuito nel tempo la transizione al Green Deal Europeo. Il nostro Paese è saldamente

ai vertici in Europa per volumi di carta e cartone raccolti e avviati al riciclo

. Questo ha permesso di

evitare circa 3 milioni di tonnellate l’anno di emissioni di CO2 in atmosfera

.


Pixabay

La carta è il materiale più riciclato in Europa, oltre il 72% di quella utilizzata è riciclata. Questo la rende uno dei materiali più riciclati in assoluto. Il riciclo e il recupero degli imballaggi di origine cellulosica è la finalità di

Comieco

, il Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica.


Le tappe del viaggio di trasformazione della carta partono con una scelta che fanno i consumatori in casa separando correttamente imballaggi in carta, cartone e cartoncino, giornali dagli altri rifiuti e inserendoli nel ciclo della raccolta differenziata. Poi negli appositi impianti di recupero, vengono eliminate tutte le “impurità” presenti nella carta (residui di plastica, graffette, scotch, altro), per renderla idonea al successivo processo in cartiera. Una volta arrivata in cartiera, la carta viene spappolata e riprocessata per la produzione di nuova carta. Infine, la nuova carta è pronta per la sua nuova vita e per essere trasformata dalle cartotecniche in nuovi imballaggi” spiega

Roberto Di Molfetta

, Recycling Manager di Comieco.


Pixabay

Nel nostro Paese il tasso di riciclo degli imballaggi cellulosici ha raggiunto un risultato importante che ha permesso all’Italia di superare con 10 anni di anticipo gli obiettivi di riciclo fissati all’85% dall’Unione Europea per il 2030.

Informare, educare e sensibilizzare

è ancora indispensabile, senza l’auto di tutti infatti è impossibile riciclare correttamente.


TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali