FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Il piacere? Può venire prima del dovere

Ci hanno insegnato che si deve dare priorità alle nostre responsabilità rispetto ai nostri desideri, eppure non sempre è la strategia migliore

Il piacere? Può venire prima del dovere

Ognuno di noi ha avuto, negli anni dell’infanzia, una zia brontolona che non mancava di ripeterci ad ogni occasione: “Prima il dovere e poi il piacere!” Se il principio può essere giusto e di sicuro serve a insegnare ai bambini il senso di responsabilità, il fatto di non tenere nella giusta considerazione quello che desideriamo e dare sempre la precedenza alle esigenze degli altri rispetto alle proprie genera tensioni, senso di frustrazione e livelli eccessivi di stress. Ecco una serie di ottime ragioni per cui dare precedenza, almeno ogni tanto, al proprio piacere rispetto a quello che avvertiamo come dovere.

ATTIVITà CREATIVE – Specie se dobbiamo applicarci a un compito creativo, come la scrittura di un testo, un’opera grafica, ma anche la realizzazione di una semplice presentazione, la mente deve essere sgombra e ricettiva. Se le parole non scorrono, le idee si fanno desiderare e in pratica il lavoro non va avanti di un passo, meglio sospendere tutto, fare una passeggiata, leggere qualche pagina di un bel libro o dedicarsi a un’attività piacevole per un breve intervallo di tempo. Il risultato non tarderà ad arrivare e recupereremo in un batter d’occhio il tempo investito in piacevolezze.

CHE DICE LA SCIENZA - Uno studio statunitense ha osservato due gruppi di persone che godevano di un’attività piacevole, rispettivamente prima e dopo un esame. Tra i due gruppi non è stata rilevata nessuna significativa differenza nei livelli di soddisfazione, come ci si sarebbe aspettato dal fatto che il secondo gruppo era ormai rilassato per aver ottemperato al proprio dovere. A conclusione dello studio gli esperti hanno sottolineato che, in ogni caso, si lavora meglio quando ci si trova in condizioni di benessere e appagamento. Quindi, anche in questo caso sembra opportuno anteporre il piacere al dovere.

OBIETTIVO BENESSERE – La prima chiave per affrontare al meglio i nostri impegni sembra essere dunque trovarsi in una condizione serena o con livelli moderati di stress. Raggiungere e perseguire questo stato di benessere non deve farci sentire in colpa: assecondare, nei limiti del possibile e del ragionevole, le nostre necessità significa fornire a noi stessi gli strumenti per ottemperare ai nostri compiti. Chi rimanda sempre il momento di dedicarsi a ciò desidera rischia, tra l’altro, di non raggiungere mai quel momento. Per questo, se la lista delle attività necessarie tende ad allungarsi a dismisura, è utile inserire un break per sé, almeno ogni tanto.

PUNTI DI VISTA – La dieta ci opprime e la palestra ci annoia, eppure dobbiamo perdere peso. In questo caso, può essere utile un cambio di prospettiva: invece di concentrarci sull’aspetto “pesante” della situazione, proviamo a focalizzarci sull’obiettivo. Potremo indossare il microscopico bikini che abbiamo adocchiato nella vetrina in centro, oppure far sparire quegli odiosi “rotolini” che ci rovinano la silhouette.

ACCETTARE I LIMITI – Nessuno ha il dono dell’ubiquità: essere troppo multitasking alla lunga risulta logorante e persino controproducente in termini di efficienza. Se la nostra lista di cose da fare è troppo lunga e a volte non riusciamo ad esaurirla, dobbiamo imparare a ottimizzare le nostre attività e, al limite, a delegare. Facciamo un elenco delle cose davvero importanti e assegniamoci un tempo massimo da dedicare a ciascuna incombenza. Proibito cadere nella trappola del perfezionismo a tutti i costi: concentriamoci sulle attività principali e tralasciamo i dettagli. E, se nonostante tutto, non siamo riusciti a concludere, non cancelliamo l’appuntamento con il parrucchiere o l’uscita con le amiche: abbiamo lavorato tutto il giorno e meritiamo un po’ di svago. Lasciamo da parte il senso di colpa e godiamoci un momento tutto per noi. Ci darà la carica necessaria ad affrontare al meglio la giornata di domani.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali