FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Diventare genitori: verità e falsi sul concepimento

Qualche chiarimento degli esperti per chi desidera avere un figlio e si prepara a questo lieto evento

Donne, coppia, fertilità, concepimento, test di gravidanza

Avere un bambino è una scelta di importanza fondamentale per una coppia. Sul tema del concepimento spesso si concentrano una serie di aspettative e addirittura di ansie: per questo è importante che una coppia abbia tutte le risposte ai dubbi e a anche alle semplici curiosità che possono sorgere. Il medico è sempre la persona ideale  cui rivolgersi per avere tutte le risposte, ma, con l’aiuto di alcuni esperti, possiamo cominciare a fare luce su alcune convinzioni comuni, tra le quali si trovano verità certe ma anche falsi miti. 

La Dottoressa Daniela Galliano, Direttrice del Centro IVI di Roma, ci aiuta a fare chiarezza su una serie di giuste convinzioni, dimostrate scientificamente, e a sgombrare il campo da vere e proprie  “bufale” legate al concepimento. 


FARE SESSO OGNI GIORNO GARANTISCE ALLA DONNA DI RIMANERE INCINTA PIÙ VELOCEMENTE - FALSO -: Spiega la Dottoressa: “Fare sesso ogni giorno non aumenta le possibilità di rimanere incinta. Questo perché il liquido seminale può sopravvivere fino a sette giorni all'interno dell'utero e delle tube di Falloppio. Per fecondare l'ovulo è sufficiente fare sesso tre volte alla settimana, ma la coppia dovrebbe seguire il ciclo mestruale per conoscere le date più fertili e vicine dell'ovulazione, aumentando notevolmente le possibilità di successo”. 


LO STRESS E LE ABITUDINI DANNOSE PER LA SALUTE COME ALCOOL E FUMO RIDUCONO LE POSSIBILITÀ DI RIMANERE INCINTA – VERO - Le bevande alcoliche e il fumo interferiscono con la fertilità e sono estremamente dannosi per la formazione del feto. Il liquido seminale nell’uomo subisce effetti negativi e diretti in caso di esposizione all'inquinamento, stress, tabacco e ad altri fattori quotidiani. In presenza di questi fattori, diminuiscono quindi le probabilità che il concepimento vada a buon fine. 


SE UNA DONNA IMPIEGA MOLTO TEMPO PER RIMANERE INCINTA SIGNIFICA CHE ESISTE QUALCHE PROBLEMA DI FERTILITÀ – VERO – Secondo Galliano una coppia in buona salute generalmente riesce a concepire naturalmente nel primo anno di tentativi. Se la gravidanza non arriva, passati i dodici mesi, è opportuno che la coppia si rivolga ad un medico per cercare le possibili cause di questa difficoltà. In ogni caso, sarebbe opportuno che entrambi i partner si sottoponessero a un test di fertilità prima di scegliere di diventare genitori.


DOPO I 35 ANNI DIMINUISCONO LE POSSIBILITÀ DI UNA GRAVIDANZA – VERO - La fertilità femminile ha una relazione diretta con l'età. È un dato di fatto che la riserva ovarica diminuisca con il passare del tempo, facendo sì che la donna abbia il suo picco riproduttivo fino a 25 anni e che da questo momento inizi un declino. Questo non esclude però la possibilità di una gravidanza naturale anche oltre i 35 anni di età. 


AL PRIMO RAPPORTO SESSUALE È IMPOSSIBILE RIMANERE INCINTA – FALSO – Se una donna ha un rapporto nel suo periodo fertile, esistono molte probabilità che resti incinta a prescindere dal fatto che si tratti della prima volta. Ogni donna, infatti, può rimanere incinta nel momento in cui sta ovulando.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali