FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Quando finisce un amore: piccolo vademecum di sopravvivenza

Hai il cuore in frantumi ma sai che devi ricominciare: scopri come trovare la forza di ripartire

Quando finisce un amore:  piccolo vademecum di sopravvivenza

La fine di un amore è uno degli eventi più dolorosi che possano capitare. Purtroppo, prima o poi, capita a tutti (o quasi): anche se in un primo tempo il dolore sembra impossibile da superare, la realtà ci insegna che si sopravvive. L’importante è uscirne nel modo migliore e nel minor tempo possibile. Ci sono alcuni accorgimenti che si possono mettere in atto per cercare di soffrire un po’ meno e per aiutarsi a superare il dispiacere più cocente.

1 Elabora il lutto – I primi tempi dopo l’abbandono sono i più difficili. La perdita della persona amata, in qualunque modo sia avvenuta, è di grande sofferenza. Che sia stato lui a lasciarti, o ti abbia messa in condizioni di non sopportare più il rapporto, o che ti abbia tradita, il risultato non cambia: trovarsi da sole è un grande dolore. Concediamoci il tempo di affrontare la situazione ed elaborare il lutto, perché di lutto si tratta a tutti gli effetti. A volte condividere il dispiacere con un’altra persona, l’amica del cuore o un membro della famiglia, può essere d’aiuto. Attenzione però a non trasformare la spalla su cui piangere per qualche tempo in un luogo in cui crogiolarsi senza ritegno nel dispiacere o nel risentimento. Prendi atto della tua perdita, concediti il tempo di piangere e poi impegnati nel continuare a vivere.

2 Prendi coscienza della situazione – Perché la tua storia è finita? Un’analisi obiettiva e spassionata delle ragioni che hanno segnato la fine del rapporto è necessaria e inevitabile. Comincia ad analizzare le ragioni che ti hanno fatta innamorare, rifletti su quali erano le tua aspettative e quali sono i motivi per cui la storia ha smesso di funzionare. Non colpevolizzarti, ma non rinunciare alle tue responsabilità: accetta la tua quota di colpa e sforzati di comprendere le ragioni del tuo ex.

3 Non coinvolgere altre persone – Se è cosa buona e giusta cercare amici e alleati per superare l’angoscia e lo stress della fine del rapporto di coppia, è altrettanto sbagliato coinvolgere, ad esempio, i familiari e gli amici intimi di lui e, soprattutto, i figli se ne avete avuti. Le contrapposizioni non servono a nulla, se non a moltiplicare il dispiacere.

4 Rispetta la sua privacy e fai rispettare la tua – Evita di dare pubblicità agli aspetti più personali della rottura, non abusare dei social network, evita le campagne denigratorie e le invettive pubbliche. Il dispiacere per la fine di una storia dovrebbe prevalere sul desiderio di rivalsa e di “fargliela pagare”. Da questo tipo di vendetta si ricava di solito, ben poca soddisfazione e nessun conforto per il proprio dolore. Sii rispettosa e pretendi lo stesso rispetto nei tuoi confronti.

5 Impara ad accettarti per quello che sei – Non lasciare che la fine di un amore distrugga la tua autostima: in te non c’è nulla di sbagliato, semmai l’errore stava nel rapporto con quella persona. Se ti attribuisci una parte di responsabilità, analizza i fatti per imparare dai tuoi errori (ed evitare di ripeterli).

6 Ama te stessa – Abbi nei confronti di te stessa le medesime cure gentili che avresti nei confronti di una persona che ami e che si trova nelle stesse condizioni. Abbi comprensione e compassione nei tuoi stessi confronti, concediti qualche coccola (ad esempio con qualche piccolo dono o un’altra gratificazione), regalati qualche momento di distrazione speciale. Unica accortezza: non abusare di cibo consolatorio: dà un sollievo momentaneo e fa orribilmente ingrassare.

7 Chiudi con il passato – Imponiti di lasciare in pace il tuo ex: evita di tormentarlo con messaggi, telefonate o appostamenti a sorpresa. E’ finita: quanto prima riuscirai a fartene una ragione, tanto prima smetterai di soffrire. E se la gelosia e il rimpianto ti tormentano, fai tutto quello che puoi per distrarre la tua mente: frequenta gli amici (meglio se la compagnia non è la stessa che frequentavi con lui), inizia un nuovo hobby o riprendi qualche attività che amavi e che negli tempi hai trascurato.

8 Fai sport – Non c’è niente di meglio dell’attività fisica per scaricare lo stress, distrarre la mente e liberare gli ormoni del buon umore. La sana fatica fisica ti aiuterà anche a riposare meglio e renderà il tuo fisico più tonico e più attraente. Frequentare una palestra o andare a correre al parco potrebbe anche offrirti l’occasione per fare nuovi incontri.

9 Ridi – La risata è un vero toccasana ed è possibile ridere anche quando si vive un dispiacere. Le emozioni positive non vengono mai meno del tutto e sono una grande risorsa per ripartire. Non rinunciare a trovare i lati comici (o ridicoli) della storia appena finita: un po’ di sana auto-ironia può essere meglio di una medicina.

10 E la prossima volta… - Evita di colmare il vuoto con una storia di poco conto, tanto per tirarti su. Le storie di corto respiro di solito si concludono con una nuova delusione. Aspetta con pazienza di essere pronta e, nel frattempo, impara ad amarti e ad aver cura di te stessa: di solito è anche il modo migliore per prepararsi ad amare un altro e prendersi cura di lui.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali