FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

I tipi di uomo da evitare e di donne in cui non trasformarsi per un rapporto felice

I partner da sfuggire come la peste e gli errori da non fare per non farlo scappare a gambe levate

Istockphoto

Ammettiamolo: ci è capitato con allarmante frequenza di innamorarci dei tipi sbagliati o di commettere errori imperdomabili che fanno naufragare una storia d'amore  A volte intuiamo fin dal primo giorno che il partener appena incontrato ci farà soffrire o reagire in modo sbagliato, eppure siamo attratti da lui in modo irresistibile. Se riusciamo ad esercitare un po’ di autocontrollo, potremmo sfuggirgli prima di essere troppo coinvolte o evitare di rovinare tutto: ecco cinque tipi di uomo dal quale fuggire e, per par condicio, cinque errori che facciamo in quanto donne e che possono far scappare un lui a gambe levate.

GLI UOMINI
Il mentitore seriale
– Pinocchio in confronto a lui è un dilettante.  È anche un tipo pericoloso, perché è abilissimo a “vestire” le sue bugie, per cui smascherarlo può richiedere un po’ di tempo e di abilità. Appena individuato è da neutralizzare alla massima velocità: non saremo mai tranquille e un rapporto basato sul continuo sospetto non può durare. 

Il geloso – Un compagno affetto dalla sindrome di Otello è forse il più tossico in assoluto. La gelosia è un mostro che divora sia chi la prova sia chi la subisce e avvelena anche l’amore più sincero e intenso. Anche in questo caso la mancanza di fiducia reciproca è destinata a uccidere il rapporto: se lui passa in rassegna il nostro cellulare, le e-mail e ci fa il terzo grado a ogni telefonata, meglio darsela a gambe. 

Il manipolatore – Se lui cerca di trasformarsi in tutto il nostro mondo, ci separa dai nostri amici, ci spinge a rinunciare ai nostri hobby e ai momenti solo per noi, siamo in presenza di un manipolatore. È una specie molto pericolosa perché può scivolare nella violenza psicologica e, da lì, in quella fisica, come la cronaca purtroppo spesso riferisce.  

Il mammone – Il nostro legame rischia di trasformarsi in un rapporto a tre: lui, noi e mammà. Lei sarà sempre il modello con cui verremo misurate, la perfezione intoccabile che non raggiungeremo mai, il trillo del telefono a cui lui non saprà resistere, anche nei momenti più intimi. Sicure di voler accettare tutto questo?

L’egocentrico – Il suo motto è “Io sono io e voi non siete un ….”, magari, almeno all’inizio, mascherato da una velata cortesia. Il narcisista si manifesta in tutto il suo splendore quando ha un pubblico: è quello che “le sa tutte” su qualsiasi argomento e occupa di prepotenza il centro del palcoscenico. Attenzione: con lui sarà impossibile discutere e non accetterà mai critiche: a noi la scelta.  

 

LE DONNE
La sex bomb
– Specie se siamo dotate di un fisico appariscente, puntare tutto sull’eros può non essere una buona strategia. Riveliamoci a poco a poco e lasciamo qualcosa all’immaginazione degli uomini. Saremo più stuzzicanti ed eviteremo di spaventare un lui che ci interessa ma è un po’ timido. 

La crocerossina – Cercare di “salvare” o di migliorare un ragazzo che ci piace e che ha qualche problema (vero o presunto) è una tentazione comune, spesso presuntuosa. Per funzionare, un rapporto deve basarsi sulla stabilità dei due partner. Un lui troppo infantile, o insicuro, o fragile, difficilmente sarà un compagno affidabile e capace di renderci felici. Ricordiamolo: per lo più, le persone non cambiano. 

La stalker – Vale quanto detto sopra per il partener geloso: Otello non è necessariamente maschio. Se non riusciamo ad avere fiducia nel nostro partner e il problema si ripropone relazione dopo relazione, dobbiamo interrogare noi stesse e comprendere la causa della nostra sfiducia nel genere maschile. La gelosia è un sentimento che, entro certi limiti, si può analizzare e controllare.

La dittatrice – Vorremo avere il controllo su ogni cosa, dall’abbigliamento agli sport, alla cerchia di amici da frequentare e siamo pronte a imporre la nostra volontà con ogni mezzo. Tutto sbagliato: spesso si ottiene di più con un sorriso e con una parola gentile. 

La ficcanaso – Per l’amor di Dio, lasciamogli un po’ di privacy. Non è detto che lui debba condividere tutto con noi e nel momento preciso in cui una cosa succede. Lasciamogli i suoi spazi… e difendiamo i nostri. 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali