FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

"Addio Milano bella": in libreria l’ultima indagine dell’ingegner Cavenaghi

Il nuovo giallo del giornalista Lodovico Festa porta il protagonista della saga negli Anni Novanta, coinvolto nei cambiamenti politici del tempo

libro, lodovico festa, addio milano bella, ingegner cavenaghi
Ufficio stampa

Dopo i gialli "La provvidenza rossa" e "La confusione morale" ritorna con una nuova indagine l’ingegner Cavenaghi, richiamato in una Milano post-Pci, sconvolta da inchieste giudiziarie, corruzione dilagante e smarrimento ideologico in "Addio Milano bella" (edizioni Guerini e Associati). "La città aveva smarrito molti dei tratti che l’avevano fatta bella, ma avrebbe continuato a tra­sformarsi e a tornare quella di un tempo, come avveniva da secoli. Però c’era chi non voleva affrontare il travaglio del parto di una nuova fase": nel ritratto di una metropoli in subbuglio, catturata in una fase di trasformazione e crisi identitarie, il nuovo libro di Lodovico Festa, in uscita il 14 gennaio, tra finzione narrativa e accuratezza saggistica, è un racconto capace di parlare anche della Milano di oggi e di quella che sarà domani.

Nei due romanzi gialli, "La provvidenza rossa" e "La confusione morale", il giornalista Lodovico Festa, dirigente del Pci nel Milanese, ha introdotto la figura del presidente dei pro­biviri-investigatore, ingegner Mario Cavenaghi. Nel primo, ambientato nella Milano fine anni Set­tanta, Cavenaghi indaga all’interno di un’organiz­zazione politica ancora solida. Nel secondo, siamo al 1984, il Pci rivela i segni di un declino ormai lar­gamente avviato. In questo terzo romanzo, Addio Milano Bella, il partito, diventato ormai Pds, è in una situazione di sbandamento di cui l’autore, vi­cino testimone di quei tempi, riproduce la portata.

 

Nell'ultimo della saga, "Addio Milano bella", appunto, l'ingegner Cavenaghi è catapultato negli Anni Novanta, quando il partito, diventato ormai Pds, è in una situazione di sbandamento di cui l’autore, vi­cino testimone di quei tempi, riproduce la portata.

 

Un'anteprima per i lettori di Tgcom24:

Addio Milano Bella
di Lodovico Festa
Ed. Guerini e Associati
288 pagine
18 euro

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali