FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Un Mare di Champagne: bollicine francesi ad Alassio
 

Solo rimandato l'appuntamento con la kermesse dedicata al prestigioso vino con le nuove date del 20 e 21 settembre

Un Mare di Champagne ad Alassio

Ci sono stati periodi difficili nella storia contemporanea, periodi che hanno messo a dura prova le capacità di resilienza dei soggetti. Mai come in questo periodo, però, le criticità hanno riguardato la totalità della popolazione. Dal primo focolaio del Covid-19, registrato a Wuhan a fine dell’anno scorso, tutti i paesi hanno dovuto gradualmente mettere in atto delle regole per evitare la diffusione del virus.

Come diceva Einstein “è nella crisi che sorge l'inventiva, le scoperte e le grandi strategie” e, anche in questo frangente, così è stato.

 

Quando gli enti e le aziende hanno capito che uno dei pochi modi possibili per uscire da questa crisi sarebbe stato quello di collaborare, hanno iniziato a fare sistema e a stringere relazioni che andranno ben oltre la provvisoria utilità.

 

 

Una realtà che aveva capito questo concetto ben prima della difficoltà è il Consorzio Macramé – Dire Fare Mangiare, nato nel 2012 dall’idea di sette ristoratori alassini.

 

Lo scopo era quello di fare gruppo e, a otto anni di distanza, si può dire che l’obiettivo è stato ampiamente raggiunto.

 

 

Adesso ci siamo resi conto di quanto sia importante, oggi più che mai, alimentare la vocazione turistica del nostro territorio attraverso iniziative volte a valorizzare l’enogastronomia di qualità” ha detto Barbara Porzio, la rappresentante del consorzio.

 

 

In questo territorio, tante sono le eccellenze da promuovere: i carciofi e gli asparagi viola d’Albenga, le zucchine trombette, l’aglio di Vessalico, i fagioli di Pigna, il basilico di Pra’, le olive taggiasche e il loro delicatissimo olio, le erbe aromatiche e ultimi, ma non da meno, gli uvaggi autoctoni - Pigato, Vermentino, Granaccia, Bosco, Albarola - vinificati dai produttori liguri.

 

 

Lo stesso consorzio, otto anni fa, ha messo in piedi un evento che quest’anno sarebbe andato in scena il 7 e l’8 giugno. È Un Mare di Champagne, la kermesse dedicata al prestigioso vino francese che non è stata annullata, ma rimandata. Le nuove date sono 20 e 21 settembre e, mai come adesso, c’è voglia di far bene.

 

 

L’evento che coinvolge tutta la città, dai commercianti ai locali che propongono proposte tematiche, si pone l’obiettivo di accendere un faro sul territorio grazie al forte richiamo di una delle più importanti icone francesi. In questa due giorni si danno appuntamento ad Alassio professionisti del settore, chef di alta cucina – uno dei quali sarà protagonista nella Gala Night di domenica sera - giornalisti e un grande pubblico di appassionati.

 

 

La rassegna, oltre che essere di grande interesse per le maison e per i partecipanti, quest’anno rappresenterà un importante segnale per la popolazione locale.

 

 

Perché, dopo tante rinunce, a settembre si celebrerà qualcosa di più dell’ottavo anniversario della manifestazione. La ripartenza.

 

Di Indira Fassioni

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali