FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Milano: alta cucina nel Quadrilatero della Moda

Alla riscoperta di sapori nostalgici e ricette tradizionali: Chef Fabrizio Borraccino si racconta al Tgcom24 da una straordinaria location nel cuore della città

Nato come seconda proprietà del brand Four Seasons Hotels and Resorts in Europa, il Four Seasons Hotel Milano sorge nel centro storico della città (in via Gesù), o meglio nel Quadrilatero della Moda, e occupa gli spazi di una location ricca di una lunga e illustre storia: Palazzo d’Adda, convento nel XV secolo, quartier generale del Generale Radetzky durante l’occupazione austriaca e poi residenza privata di una delle più importanti famiglie meneghine.

È sul chiostro quattrocentesco che affaccia, con le sue ampie vetrate, il ristorante La Veranda, un’oasi di tranquillità al riparo dalla frenesia metropolitana. Che da pochi mesi ha dato il benvenuto a Fabrizio Borraccino, nuovo Executive Chef, e alla sua cucina dell’autenticità: una visione contemporanea della gastronomia italiana che mira alla riscoperta di sapori nostalgici e ricette tradizionali con influenze regionali, esaltazione delle materie prime e del terroir che le contraddistingue.

Di origini abruzzesi, Fabrizio ha avuto il privilegio di lavorare all’interno dell’hotellerie di lusso (a livello internazionale), che negli anni lo ha visto diventare Sous Chef prima del Four Seasons Hotel Geneve e poi del celebre hotel di Porto Ercole Il Pellicano. E più recentemente, nel Chianti, è riuscito a conquistare la sua prima stella Michelin al ristorante Poggio Rosso del Relaix & Chateaux Borgo San Felice.

Pausa pranzo leggera e cena d’autore gourmet: è la rinnovata offerta gastronomica dell’esclusivo hotel a 5 stelle sotto la sua guida. Per un incontro di lavoro o tra amici, lo chef propone piatti di gustosa leggerezza come la Tartare di manzo selezione Macelleria Damini con puntarelle, capperi di Pantelleria IGP e Parmigiano Reggiano DOP, la toscana bresaola di razza Maremmana Podere Aia Colonna, il Pecorino di Pienza con giardiniera, e il delicato Salmone Upstream delle Isole Fær Øer alla griglia con radicchio, spinacini e limone. L’informalità del pranzo lascia spazio a una sofisticata atmosfera serale, suggellata da piatti come l’Animella di vitello con crema di pomodoro verde, papavero in foglie, briciole di pane e caviale Calvisius, il Risotto “Gran Gallo Riservacarnaroli con robiola di capra, piselli, limone candito e capperi, il MaialinoCinturello Orvietanocon cipollotto, rapa rossa acidula e salsa al timo.

Ecco l’intervista in cui lo chef si racconta al Tgcom24.

Qual è la prima cosa che fai la mattina quando ti alzi?
Faccio ginnastica e poi colazione con del tè verde e zenzero

Quando inizia la tua giornata tipo e quando finisce?
La mia giornata tipo è al lavoro. Inizia alle 8.30 e finisce verso le 23.00/23.30

Un ingrediente di cui non puoi fare a meno?
Sicuramente le erbe aromatiche

Qual è il primo piatto che ti ricordi di aver cucinato?
Il primo piatto in assoluto che ricordo di aver cucinato a casa mia è stato un risotto allo zafferano durante una cena con amici.

E quale ha avuto più successo?
Ci sono diversi piatti che hanno avuto un gran successo; in carta ne abbiamo alcuni esempi, uno di questi è il risotto carnaroli con robiola di capra, piselli, capperi e limone candito.

Descrivi la tua cucina in tre aggettivi.
Autentica, sapiente ed equilibrata nella sua interezza. E che cerca sempre di stupire.

Se fossi un film, che film saresti?
“Non ci resta che piangere”, di Troisi e Benigni.

Se fossi una canzone, che canzone saresti?
Sicuramente una canzone allegra e che induca a ballare!

Qual è il giudice che temi di più?
Mia nonna

Qual è il tuo ristorante preferito?
Amo le piccole realtà, che lavorano con amore, serietà e semplicità.

Qual è un tuo difetto?
Sono molto esigente.

E un tuo pregio?
Onestà e disponibilità.

Cosa avresti fatto se non avessi fatto il cuoco?
Il pasticciere.

www.fourseasons.com/it/milan/

Di Indira Fassioni

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali