FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Inaugurata a Milano l’Università della Birra

La cultura birraria e la formazione professionale: strumenti di valore e opportunità di business

Inaugurata a Milano l’Università della Birra
Da sinistra Alfredo Pratolongo,SØren Hagh, Alessandro Mattinzoli, Federico Visconti, Pierfrancesco Maran, Massimo Furlan

Il progetto 100% italiano firmato HEINEKEN Italia ha inaugurato la propria sede in via dei Canzi 19 a Milano alla presenza di Alessandro Mattinzoli, Assessore allo Sviluppo Economico Regione Lombardia; Pierfrancesco Maran, Assessore a Urbanistica, Verde e Agricoltura Comune di Milano e Federico Visconti, Rettore LIUC-Università Cattaneo, partner formativo di Università della Birra.

La sede si trova in un ex complesso industriale nel quartiere di Lambrate che comprende parte dello stabilimento di una storica tipografia completamente recuperato, nel pieno spirito di rinascita di un’area che ha trovato un nuovo inserimento nel tessuto urbano e nel contesto sociale della città.

Oltre 1000 metri quadrati, aule attrezzate e spazi per favorire non solo la didattica e lo studio, ma anche la condivisione di idee, esperienze e conoscenze.

Una sfida ambiziosa, quella di Università della Birra, che si concretizza in una didattica strutturata su tre pilastri formativi:

Cultura birraria: per conoscere tutti i segreti e le tecniche produttive di un prodotto dalla storia millenaria e in continua evoluzione.
Competenze Commerciali (Sales Capability): per acquisire dimestichezza con un sistema di vendita professionale in trasformazione, in un mercato che oggi richiede competenze diverse dal passato.
Gestione aziendale: per migliorare le competenze manageriali degli imprenditori del settore attraverso un programma di alta formazione sviluppato con rigore accademico in collaborazione con la LIUC Business School della LIUC Università Cattaneo di Castellanza (Varese).

Un corpo docenti, esperto e competente, è composto da personale HEINEKEN abitualmente preposto alla formazione aziendale, affiancato da professionisti specialisti delle singole tematiche affrontate. I percorsi di studio alternano lezioni teoriche in aula a sessioni pratiche in laboratori attrezzati.

La progettualità di Università della Birra – votata allo sviluppo del comparto attraverso la formazione delle professionalità degli operatori – rappresenta un’ulteriore leva di sviluppo per Milano, per la Lombardia e per l’intero Paese.

Afferma SØren Hagh, Amministratore Delegato di HEINEKEN Italia: “ Il mercato della birra in Italia vive un momento dinamico, una vera e propria Primavera della birra. Il segmento è complesso, competitivo ed esigente, con ampi margini di ulteriore crescita. In questo contesto, il ruolo di HEINEKEN Italia è quello di guidare la categoria e di sviluppare il business attraverso investimenti, ricerca, innovazione e formazione per gli operatori, componente imprescindibile per lo sviluppo. Il progetto di Università della Birra è 100% made in Italy, ma potenzialmente esportabile anche all’estero. Attraverso un approccio didattico innovativo e sicuramente unico nel settore, unisce cultura e business per rispondere alle esigenze dei professionisti del comparto, generare opportunità di crescita e ricchezza per il mercato, con una ricaduta positiva su tutta la filiera

Passione e cultura birraria trovano oggi il loro luogo deputato nell’Università della Birra, con alta formazione, condivisione di conoscenze e un indubbio valore aggiunto data dalla professionlità del corpo docente.  

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali