FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Giornata mondiale della pizza: quando il cibo è amore 

Si celebra oggi 17 gennaio la giornata dedicata al prodotto simbolo dell'Italia più amato al mondo, dichiarata patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO e con un fatturato di 60 miliardi di euro

La pizza è amore. Lo cantava anche Dean Martin in qualsiasi vecchio film dedicato all’Italia: “Quando la luna ti fa spalancare gli occhi come una grande pizza… è amore”. Un amore che si celebra ogni anno il 17 gennaio, Giornata Mondiale della pizza, prodotto simbolo dell’Italia amato in tutto il globo.

Un amore che vale un fatturato di 60 miliardi di euro: secondo gli ultimi rilevamenti del Centro Studi Cna (Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa) su dati di Infocamere e Infoimprese, la produzione giornaliera solo in Italia, è di 8 milioni di pizze, ben due miliardi l’anno.

 

Quelli italiani sono ovviamente, numeri da campioni mondiali: sono quasi 127mila, infatti, le imprese che producono e vendono la pizza, di cui 76.357 sono veri e propri esercizi di ristorazione, 40mila sono ristoranti-pizzerie e circa 36.300 bar-pizzerie.

 

W la pizza!

E non dobbiamo dimenticarci di chi della pizza ne fa un’arte: i pizzaioli. Maestri degli impasti, sono quasi 105 mila, ma nel week-end superano addirittura i 200mila.

 

 

E i consumatori? Sul fronte pizza della tradizione vs. pizza gourmet, è di sicuro la prima a vincere: attaccati alle proprie radici, ben 8 italiani su 10 preferiscono la pizza tradizionale, meglio se napoletana, prediligendo la pizza tonda da accompagnare a delle fritture, da mangiarsi rigorosamente seduti al tavolo.

 

 

La scelta dell’impasto ricade sulla farina 00 e sulla cottura nel forno a pietra e la spesa si aggira intorno ai 7 euro.

 

 

Ma come si fa davvero la pizza? Ecco la ricetta della pizza margherita, un classico della cucina partenopea.

 

 

Ingredienti:

pasta per pizza 800 g

pomodori pelati 1 kg

basilico fresco q.b.

mozzarella fior di latte (o di bufala) 400 g

olio extravergiine di oliva q.b.

sale q.b.

 

Procedimento:

Dividete l'impasto in 4 panetti uguali e date a ognuno una forma circolare. Lasciateli lievitare su un piano di lavoro infarinato e coperti per circa un'ora o fino al raddoppio di volume. Fate sgocciolare bene i pomodori pelati e la mozzarella tagliata a fette. Trascorso il tempo necessario, allargate ogni panetto con i polpastrelli, partendo dal centro e proseguendo verso l'esterno.

 

Cercate di mantenere la forma circolare e lasciate il bordo leggermente più spesso. Ungete le teglie per pizza con un filo d'olio e posizionatevi la pasta appena lavorata.

 

Condite con parte dei pomodori strizzati e tritati, il sale e un filo d'olio. Infornate la pizza margherita a 250° per circa 15 minuti, sfornatela e aggiungete qualche fogliolina di basilico coperta dalle fette di mozzarella ben asciutta.

 

Rimettete in forno per altri 5 minuti, fino a quando la mozzarella non sarà fusa. Servite immediatamente.

 

Di Indira  Fassioni

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali