FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Spresiano (Treviso), il gattino nato con sei zampe ora potrà camminare normalmente

L’intervento è durato oltre due ore e non era mai stato provato prima in Italia. L'Enpa: "Una storia a lieto fine"

Facebook

Eni ce l'ha fatta e ora potrà finalmente camminare senza nessun ostacolo. Il gattino era nato con sei zampe - per questo la scelta del nome, come il logo della compagnia petrolifera - e per colpa di questa malformazione era stato abbandonato dalla madre.

Ma a quel punto - secondo quanto riporta il Corriere del Veneto - i proprietari avevano deciso di fare di tutto per fargli vivere una vita normale e lo avevano affidato alle cure del dottor

Marco Martini

, veterinario di

Spresiano (Treviso)

. E dopo

un intervento di due ore

, terminato con successo, Eni è un micio come tanti.

La storia - 

All'inizio, però, l'esito positivo dell'intervento non era scontato. Il micino era appena nato. E lo specialista, dopo aver deciso di prenderlo in custodia con l'aiuto dell'Ente protezione animali (Enpa), non era del tutto sicuro che l'animale ce l'avrebbe fatta: "La prima cosa è farlo crescere e sperare che ce la faccia", aveva detto. "Anche i micini normali che rimangono senza mamma sono molto a rischio e molti di loro non ce la fanno – aveva spiegato –. Per lui la situazione è ancora più complicata perché oltre alle sei zampe, che potrebbero impedirgli di camminare, ha un addome molto rigonfio che potrebbe indicare la presenza di organi in più". Quella ipotesi era poi stata esclusa dalle analisi diagnostiche. 


 


L'intervento - 

Per operarlo avrebbe dovuto almeno raggiungere i quattro mesi di vita

, altrimenti l'intervento sarebbe stato rischioso. E a quattro mesi il felino è arrivato in buone condizioni di salute, accudito da una signora di Farra di Soligo. Ad operarlo, oltre al dottor Martini, anche l'ortopedico

Gianluca Magni

. L'operazione, mai provata prima in Italia, è andata a buon fine. Ora, Eni dovrà affrontare solo un periodo di riabilitazione, poi sarà davvero pronto per la sua nuova vita. 



L'Enpa - 

"Quella di Eni è una storia a lieto fine e per questo ringraziamo Lorena, che lo ha adottato, e tutte le altre persone che hanno contribuito a salvarlo - ha detto una volontaria Enpa - Dopo l’intervento è tornato a casa quasi come se non si fosse accorto di nulla, giocoso e pacifico come al suo solito. È un gatto davvero pazzesco".


TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali