FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Recoaro Terme, cigno forse ucciso a bastonate: la sua compagna si lascia morire per amore

Il sindaco della città vicentina avvia le indagini. La storia emozionante tra i due volatili diventa virale

Sono morti a pochi giorni di distanza l'uno dall'altro dopo aver passato una vita insieme. Non è la storia di due umani che stiamo per raccontare ma quella tra due cigni. Il maschio è stato trovato morto venerdì, forse ucciso a bastonate. La femmina non ha retto e si è lasciata morire di fame nel laghetto a Recoaro Terme (Vicenza) dove vivevano.

I due esemplari verranno inviati all'Istituto zooprofilattico delle Venezie per le analisi previste in casi simili, anche dopo gli accertamenti e la relazione stilata dai carabinieri forestali, competenti in episodi del genere e intervenuti sul posto per le indagini.

>>>LEGGI ANCHE: POMIGLIANO D'ARCO: IL GIALLO DELL'ANATRA MORTA DIVENTA VIRALE<<<

Il sindaco: "Dobbiamo indagare" - "A noi interessa capire in che modo è morto l'esemplare maschio. Il timore è che possa essere stato ucciso, nel qual caso presenteremo una denuncia verso ignoti" dice il sindaco di Recoaro Terme, Davide Branco. "Non vogliamo accusare nessuno senza esserne sicuri - prosegue -. Il cigno potrebbe essersi ferito da solo, magari mettendo la testa nella ringhiera in ferro. A colpire è stato il fatto che la sua compagna, da subito, si è letteralmente lasciata andare".

"Ma questa famiglia di cigni - aggiunge - continuerà a vivere nel nostro comune, visto che in un altro specchio d'acqua, situato un po' più in basso, vivono i loro due figli. Dopo le pulizie del laghetto saranno spostati qui, prendendo il posto dei genitori. Saranno loro l'attrazione per i turisti nell'imminente estate, come lo sono stati per molti anni i loro 'vecchi'".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali