FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Manovra, Draghi: "Ho fiducia in un compromesso, ma tutti abbassino i toni"

Lʼinvito del presidente dellʼEurotower "non è solo per lʼItalia". "Ci sono state deviazioni - riprende -: non è la prima volta e non sarà lʼultima". E sullʼeuro "le discussioni hanno causato danni"

"Sono fiducioso che tutte le parti troveranno un compromesso", afferma il presidente della Bce, Mario Draghi, sulla manovra italiana, oggetto di attenzione da parte di Bruxelles e delle istituzioni internazionali. "Sappiamo che ci sono procedure stabilite e accettate da tutti, ci sono state deviazioni: non è la prima volta e non sarà l'ultima", dice invitando a non drammatizzare. E poi invita tutti  "ad abbassare i toni, e non lo dico solo all'Italia".

Interpellato sul bilancio alle assemblee autunnali di Fmi e Banca mondiale a Bali, ha aggiunto: "Dobbiamo aspettare i fatti, attendere esattamente come sarà questa manovra. Quindi, primo, abbassare i toni, e lo dico a tutte le parti, non solo all'Italia. Dal momento che si tratta di un Paese altamente indebitato, diventa molto più complicato se si parte mettendo in discussione l'euro. Penso che questa tendenza abbia creato un vero danno e ci sono tanti segnali che gli spread sono saliti in coincidenza con queste dichiarazioni. Il risultato è che oggi famiglie e imprese pagano tassi più alti sui loro prestiti".

"Rialzo dello spread non per le politiche della Bce" Il numero uno dell'Eurotower respinge poi le accuse di rialzo dello spread sui titoli di Stato italiani per la fine degli acquisti entro fine anno. I mercati, nota, non hanno reagito all'annuncio della fine del "quantitative easing" (Qe) già dato a giugno. "Quello che accade oggi è legato all'Italia e quindi non c'è contagio in atto, si tratta di una questione locale". Draghi ha ricordato poi il caso della Grecia: i suoi bond, non acquistabili dalla Bce, hanno visto "fino a poco fa ridurre il differenziale" con quelli italiani.

In ogni caso, conclude Draghi, "sono fiducioso che le autorità, tutte e non solo quelle italiane, troveranno una soluzione di compromesso, un accordo".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali