FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Sagre gastronomiche: gli appuntamenti del weekend

Castagne, funghi, salumi e pasta: a ciascuno il suo, da Nord a Sud d’Italia

Istockphoto

I sapori del primo autunno sono i protagonisti di questo fine settimana, con tanti appuntamenti di gusto, dedicati agli appassionati di buona cucina e di cose buone.

Da Nord a Sud dello Stivale si moltiplicano le manifestazioni all’insegna dell’enogastronomia: ne abbiamo scelte alcune, tra le più interessanti in tutta Italia, in programma per il fine settimana 7- 9 ottobre.


POMARIA ON THE ROAD, Val di Non (Trento) – Una mela al giorno, secondo il proverbio, è portatrice di buona salute. Da non perdere allora l’appuntamento con Pomaria, due giornate in compagnia delle mele che, nelle giornate di sabato 8 e domenica 9 ottobre, animano ila Val di Non. Ci sono tanti eventi a tema, come le passeggiate tra i meleti, la possibilità di collaborare alla raccolta delle mele, prendere parte a laboratori didattici e a degustazioni con il meglio della produzione agricola locale, ma anche partecipare a sessioni di alpine yoga, flow e bio wellness.  Oltre alle mele ci sono anche prodotti locali di eccellenza come formaggi e grappe. Informazioni: pomaria.org.

 

FESTA DELLA POLENTA, Vigasio (Verona) - Tre settimane di gusto e di svago all’insegna della polenta: appuntamento a Vigasio, nel Veronese da giovedì 6 a domenica 23 ottobre per scoprire decine di modi in cui gustare la polenta, accompagnata da salse e complementi diversi, dai funghi ai formaggi, dalla carne e persino dal pesce. Per tutta la durata della sagra gli stand gastronomici sono sempre a disposizione per servire ricchi menù e pietanze della tradizione all’insegna del giallo. Da scoprire, accanto alla polenta di mais ci sono anche gnocchi, pappardelle, bocconcini di carne, brasato di manzo e cinghiale, contorni, pizze e dolci. Informazioni: www.festadellapolenta.com.

 

FESTA DELLA BAGNA CAÖDA, Faule (Cuneo) – Una bella occasione per scoprire uno dei piatti più tipici della cucina piemontese: la bagna caöda, che in italiano potremmo tradurre con “salsa calda”. Si tratta di una preparazione a base di aglio e acciughe macerate e cotte in olio d’oliva, dal sapore intenso e caratteristico, da gustare insieme a verdure crude e cotte, con la polenta, con le patate e in mille altri modi.  L’appuntamento è da giovedì 6 a lunedì 11 ottobre, per degustare questa tipica prelibatezza, accompagnata come vuole la tradizione, dall’ottimo vino locale. In occasione della sagra, sabato 8 ottobre si può partecipare a una passeggiata naturalistica e assistere allo spettacolo musicale in programma alle ore 21.00. Domenica ci sono il mercatino di artigianato, antiquariato e prodotti tipici lungo le vie del paese e il raduno di auto e moto d’epoca. Informazioni: www.comune.faule.cn.it. 

 

FESTA DEL SALAME, Cremona – Appuntamento goloso da venerdì 7 a domenica 9 ottobre con tre giornate all'insegna del buon gusto tra showcooking, degustazioni e incontri culturali, in un vero viaggio del gusto alla scoperta del mondo del salame, proposto in tante diverse ricette e preparazioni tipiche del territorio e delle diverse aziende di produzione. Nel centro storico di Cremona si danno appuntamento i produttori artigianali locali e di tutta Italia: ci sono showcooking, degustazioni e disfide gastronomiche.
Informazioni: www.festadelsalamecremona.it. 

 

LA SAGRA DEL MARRONE, Castel del Rio (Bologna) – Quattro domeniche (il 9, il 16, il 23 e il 30 ottobre) per celebrare la castagna e i tempi in cui questo frutto costituiva la base dell’alimentazione e di molti piatti della cucina quotidiana delle famiglie contadine.  Nella piazza centrale di Castel del Rio è allestito il tradizionale mercato dei marroni, con mostre di prodotti, convegni tecnici, conferenze e serate in cui la storia e la cultura si fondono con la cucina. Gli stand gastronomici, i ristoranti e le trattorie tipiche sono collocati nell’area dell’ex campo sportivo, dove si possono degustare pietanze a base di marroni e castagne: dal castagnaccio alla polenta di farina di castagne, frittelle e tartufi di marroni, liquori e marmellate, con piatti della tradizione e altri più sperimentali, tutti preparati sul momento.  Informazioni:  prolococasteldelrio.it.


GRAN GALÀ DEL TORTÉL DÓLS, Colorno (Parma) – Un weekend in compagnia di grandi chef e di ospiti illustri sabato 8 e domenica 9 ottobre, dedicato ai Tortél Dóls, i tortelli dolci, tradizionale primo piatto della bassa parmense. Sulla piazza di Colorno viene allestito un grande stand nel quale assistere a tutte le fasi della preparazione del tortello: dalla sfoglia, alla farcitura. Una vera e propria cucina a cielo aperto, nella quale si svolge anche una gustosa disfida tra le rezdore, le massaie specialiste della sfoglia, dei cinque comuni del comprensorio di produzione (Mezzani, Sissa, Torrile, Trecasali e Colorno) in lizza per il titolo di Miglior Tortello Dolce. Ci sono anche il mercatino del gusto in piazza Palazzo Ducale; il mercatino di piante, fiori e artigianato artistico. Informazioni: www.torteldols.com.

 

SAGRA DELLA SALAMINA DA SUGO AL CUCCHIAIO, Poggio Renatico (Ferrara) – Fine settimana conclusivo, da giovedì 6 a domenica 9 ottobre, in cui scoprire uno dei prodotti più caratteristici della provincia ferrarese: la salamina da sugo, servita in molte varianti, dall’antipasto ai secondi, per una sagra che richiama i golosi di tutt’Italia a Poggio Renatico, nella frazione di Madonna Boschi. Tra le specialità da non perdere ci sono il carpaccio di salamina cruda servito con grana e crema di aceto balsamico, il trittico di salamina con salamina cruda, cotta e paté, l’antipasto del contadino con salumi nostrani prodotti dai norcini locali, la coppa di testa, e i fagottini al ragù di salamina da sugo, oltre a lasagne al forno con purea di zucca e tagliatelle del norcino. Nelle giornate di giovedì e venerdì l’apertura dello stand è prevista alle ore 19.30, mentre il sabato alle ore 19.15. La domenica invece solo a pranzo. La prenotazione è indispensabile. Info: www.prolocomadonnaboschi.it.

 

LEGUMINARIA, Appignano (Macerata) – Da venerdì 7 a domenica 9 ottobre si scoprono i legumi preparati secondo le ricette tradizionali e serviti in preziose ciotole di terracotta, vere opere di raffinato artigianato dei maestri vasai locali. I legumi erano considerati la “carne dei poveri” per il loro elevato contenuto di proteine e sono ancora oggi ritenuti un cibo genuino e nutriente. Ceci, fagioli, lenticchie, roveja sono piatti sostanziosi, tipici della cucina povera, che si mangiavano la sera e, quanto avanzava, la mattina successiva, prima di andare a lavorare nei campi. Si preparano secondo le antiche ricette, seguendo le tradizioni, cioè con cottura lenta e senza evaporazione degli aromi. Nei tre giorni della sagra si possono gustare proprio come un tempo, nelle ciotole di terracotta realizzate dai maestri vasai del luogo, accompagnati da un buon vino locale. La sagra si svolge in contemporanea con BorgoCeramica, la mostra della Terracotta e della Ceramica artistica contemporanea. Informazioni: www.leguminaria.it.

 

SAGRA DELLE TACCHIE AI FUNGHI PORCINI, Bellegra (Roma) – Sabato 7 e domenica 8 ottobre, Bellegra, la “Città dei Panorami” a 815 metri d’altezza tra la Valle del Sacco e la Valle dell’Aniene a poche decine di chilometri da Roma, ospita il weekend conclusivo della 14esima edizione della Sagra delle tacchie ai funghi porcini. L’appuntamento è in Piazza del Municipio, Piazza Giovanni Paolo II e Piazza della Libertà, per celebrare due prodotti tipici della cucina e del territorio bellegrano. Le tacchie sono un tipo di pasta fatta a mano con acqua, farina e uova, che una volta “ammassate” vengono tagliate a mano in maniera casuale, ma sempre nella tipica forma a rettangoli irregolari. L’abbinamento classico è con gli ottimi funghi porcini di cui sono ricchi i numerosi boschi di Bellegra in questo periodo dell’anno. Durante la Sagra si pranza e si cena presso gli stand gastronomici, si visita Il mercatino di artigianato, oggettistica e prodotti tipici, si assiste a spettacoli musicali. Nel pomeriggio di domenica 9 ottobre c’è anche l’ottava edizione del Corteo Storico “Gens Vitellia” con rappresentazioni in costumi tipici. Nei giorni della sagra è possibile visitare le Grotte dell’Arco, il Convento di San Francesco o partecipare a percorsi trekking su sentieri adatti a tutti all’interno del bosco “Fonte Nocchietta”. www.bellegra.eu.

 

SAGRA DELLA CASTAGNA, Russi di Arpaise (Benevento) – Sabato 8 e domenica 9 ottobre le castagne sono protagoniste di un’allegra sagra che punta a valorizzare le tipicità del territorio tra cui, in questa stagione, la castagna, proposta in speciali menu a tema offerti dai ristoratori locali.  Non mancano i buoni prodotti del territorio e soprattutto i dolci a base di castagne, tutti rigorosamente preparati in loco e accompagnati da buon vino.  L'evento, organizzato dalla Pro Loco, è arricchito da mostre di artigianato e di fotografia, esibizioni di artisti di strada, spettacoli musicali. Info: www.facebook.com/proloco.arpaisegenerosopapa.

 

SAGRA DELL'UVA DI RUTIGLIANO, Rutigliano (Bari) – Sabato 8 e domenica 9 ottobre si svolge la 58esima edizione della Sagra dell'Uva, resa possibile dall’impegno dell’amministrazione comunale, del Comitato Civico Sagra dell’Uva e di tutti gli addetti ai lavori. Durante la manifestazione ci si immerge nei colori e nei profumi delle uve locali appena raccolte e nel buon sapore di molti piatti tipici, ma anche nell’allegria e nel divertimento di tanti spettacoli coinvolgenti. Informazioni sulla pagina Facebook dell’evento: https://www.facebook.com/SagraUvaRutigliano/

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali