FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

A Sarzana il Castle VEGetarian Festival

Nello Spezzino un fine settimana per scoprire i segreti della cucina senza carne

A Sarzana il Castle VEGetarian Festival

La splendida location della Cittadella di Sarzana, a pochi chilometri da La Spezia, ospita la terza edizione del Castle VEGetarian Festival, l’evento che si svolge da venerdì 28 a domenica 30 luglio e che dà appuntamento agli amanti del benessere, della salute, della musica e dell’arte. Durante i tre giorni della manifestazione, dalle 16 fino a tarda notte, si può curiosare tra i  banchi di oltre 100 stand, in un percorso di conoscenza e degustazione della cucina vegetariana, alla scoperta dei prodotti della cosmetica biologica e di tanti trattamenti olistici. C’è spazio anche per una ricca proposta di street food con tante proposte particolari e originali.

Ospite d’eccezione della serata di inaugurazione è Simone Salvini, uno dei pionieri dell’alta cucina vegetariana e vegana, amico e collaboratore di Pietro Leeman e dell’oncologo Umberto Veronesi; è in programma uno showcoking in cui gli spettatori sono invitati a scegliere gli ingredienti “a sorpresa” e porgerli allo chef che dovrà inventare piatti sul momento e dar mostra di tutta la sua creatività. E’ sempre la Scuola di Cucina dello Chef Salvini, nel corso della manifestazione, a seguire i sei showcooking in programma.

Per chi vuole tenersi informato, ogni giorno sono organizzate conferenze a tema tenute da autorevoli relatori. Sono poi in programma diversi spazi dedicati alla presentazione di libri, tra cui “In Frutta Veritas” di Aida Vittoria Eltanin, “Cucinare secondo natura” di Lorenzo Locatelli, “Piggasus e il pianeta VegAMO” di Marilù Mengoni, “Sei tutto ciò che cerchi” di Francesco Pirani e “La Semplicità in Cucina” di Marinella Mazzola.

Ogni giornata è rallegrata da artisti, danze (da quelle tribali a quelle orientali e fusion) e musica di ogni genere. Gli artisti si esibiscono sul palco e per le vie del Castello, tra loro ci sono i popolari “In Vino Veritas” (sabato 29) e “Municipale Balcanica” (domenica 30). Non mancano i workshop e i laboratori gratuiti per grandi e piccini, i corsi di danze orientali, la musicoterapia, il riequilibrio energetico, gli Open Days della realizzati dalla scuola di naturopatia “Ippocrate” e tanti altri eventi.

Tutto questo si svolge in un contesto di grande fascino, la Cittadella - nota anche come Fortezza Firmafede - il più importante edificio della cinta muraria Sarzanese; un luogo ricco di storia che fu eretto nel 1249 dai Pisani, distrutta nel 1487 dai Fiorentini sotto Lorenzo De’ Medici durante la “Guerra di Serrezzana” e subito ricostruita dagli stessi Fiorentini: il Magnifico affidò il lavoro ad architetti che seguirono i canoni dei trattati d’architettura militare del tempo, con il corredo dei fossati, dei rivellini e dei ponti levatoi. Al suo interno è stato realizzato il Museo delle Fortezze, che propone un percorso interattivo ed emozionale che si snoda attraverso 27 sale fino a toccare i sotterranei: lo spazio racconta storia e caratteristiche della Lunigiana attraverso le sue fortezze, gli usi e i costumi inserendoli nel loro contesto storico e abitativo.

Per chi volesse trascorrere qualche ora in più da queste parti, meritano una visita anche la fortezza di Sarzanello, la chiesa di Sant’Andrea, il palazzo Vescovile e la Cattedrale di Santa Maria Assunta, nata sui resti della pieve di San Basilio; nei dintorni spiccano il borgo di Falcinello, gli scavi archeologici di Luni e Marinella di Sarzana.

Informazioni: www.castlevegetarianfest.it/

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali