FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Le Marche in moto? Ecco un tour di bellezza unica

Dalla costa agli Appennini, nelle strade di una delle regioni più sorprendenti d'Italia

Girare le Marche in moto? A ogni curva un paesaggio mozzafiato

Spazi aperti a stretto contatto con la natura, riscoperta del territorio e delle sue infinite bellezze: quest’anno, il mototurismo nella Marche rappresenta un’occasione davvero unica per trascorrere una vacanza senza stress e in completa sicurezza.

Le Marche offrono moltissime possibilità per programmare il proprio viaggio a due ruote attraverso affascinanti itinerari con tante curve, panorami mozzafiato e vari tipi di strade che permettono di attraversare tutta la regione, riscoprendone natura, cultura e tradizioni ancora intatte. Percorsi di viaggio per ogni gusto, adatti al periodo estivo come a quello autunnale. Vi proponiamo un tour.

Da costa a Offida - La partenza è a San Benedetto del Tronto, una delle più suggestive località balneari dell’Adriatico grazie al suo lungo litorale sabbioso costellato di palme. La cittadina vanta numerose bellezze storiche e artistiche e una nota tradizione culinaria marinara grazie al florido porto peschereccio. Segue Offida, inserita nella classifica dei borghi più belli d’Italia, dove visitare la Piazza del Popolo e i maestosi edifici circostanti come la Chiesa di Santa Maria della Rocca. 

Da Ascoli a Urbisaglia - Quindi ecco Ascoli Piceno, ricca di torri, chiese e palazzi; da non perdere Piazza del Popolo, la Chiesa di San Francesco e il Palazzo dei Capitani del Popolo. Si prosegue per Monte Rinaldo, con un caratteristico centro storico medievale, e poi Montalto, ricca di reperti archeologici custoditi nel Museo Archeologico della città. Segue Urbisaglia, antica colonia e municipio romano, dove visitare il Parco archeologico, con l’anfiteatro del I sec. d.C. e il teatro.

Da San Severino ad Arcevia - Si arriva poi a San Severino Marche, nella valle del Potenza, con le sue chiese gotiche risalenti all’epoca della signoria Smeducci, e una ricca tradizione artistica pittorica di cui i massimi esponenti furono i fratelli Salimbeni e Lorenzo d’Alessandro. Si prosegue per Serra San Quirico, affascinante borgo medievale fortificato che sorge sulle pendici del Monte Murano; e poi Arcevia, dove visitare l’ex convento di San Francesco che racchiude il Museo Archeologico.

Da Pergola a Fossombrone - E ancora Pergola, bellissima cittadina che ha ospitato insediamenti sin dalla preistoria; da visitare la Chiesa dei Re Magi che prende il nome da una tela del Pisano raffigurante proprio l’adorazione dei Re Magi e il museo dei Bronzi Dorati che conserva una testimonianza storica unica e originale. Infine, Fossombrone, nella media valle del Metauro, ricca di storia, luoghi d’arte e di cultura, come la Chiesa barocca di San Filippo, risalente al 1600, e il Ponte della Concordia sul fiume Metauro, risalente al 1792, uno dei più lodati d’Italia per la semplicità del suo unico arco a tutto sesto. 

Le Marmitte dei Giganti - A 2 Km circa da Fossombrone, da non perdere sono le Marmitte dei Giganti, un piccolo canyon sul fiume Metauro: dall’alto si può godere di una vista mozzafiato sul blu cristallino del fiume, mentre per un piccolo sentiero si raggiunge direttamente il corso d’acqua.

Per maggiori informazioni: www.turismo.marche.it

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali