FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Un’estate nella natura selvaggia, per chi ama l’avventura

Dalla vicina Croazia fino al Madagascar, passando dalla Turchia, alla scoperta di mete poco conosciute

Non solo mare: l’estate invita anche all'avventura,all'evasione, a pianificare un viaggio dedicato alla natura, ideale non solo per rilassarsi, ma anche per ammirare da vicino specie animali e vegetali straordinarie o regalarsi splendide emozioni.

Un’estate nella natura selvaggia, per chi ama l’avventura

E ci sono alcune destinazioni perfette per un viaggio estivo lontano da strade e palazzi, raccolte da Volagratis.com: montagne, fiumi, parchi naturali e grotte, per una vacanza selvaggia e di totale immersione nell’ambiente. Le opportunità sono tantissime. Eccone otto.

Corsica - La Corsica è una terra selvaggia, con spiagge stupende, ma con un cuore verde e ricco di rilievi all’interno. Due ambienti che sembrano in contrasto tra loro, ma che sull’isola si sposano alla perfezione. Basta allontanarsi pochi chilometri dal mare e ci si ritrova in montagna, nel cuore del Parco Naturale Regionale della Corsica, tra sentieri da percorrere a piedi, laghi d’alta quota e foreste. Le gole della Restonica, per esempio, non lontane dalla città di Corte, sono perfette per chi ama l’arrampicata, mentre il sentiero GR20, nella rete Grande Randonnée, con i suoi 200 chilometri è considerato uno dei trekking più duri di tutta Europa ed è meta prediletta degli escursionisti esperti.

Austria - L’Austria è un Paese prevalentemente montuoso, solcato da lunghi fiumi (primo fra tutti il Danubio) e prati e foreste verdissimi. Per gli amanti dell’arrampicata meta perfetta è il Tirolo, mentre nell’alta valle Stubaital la cascata Mischbach-Fall regala un salto di oltre 100 metri e uno spettacolo tanto maestoso quanto impressionante. Il Parco Nazionale di Gesäuse, in Stiria, è ricco di sentieri e percorsi che permettono di ammirare da vicino oltre 90 specie animali, tra le quali spiccano marmotte e cervi, ma anche più di 50 tipologie diverse di orchidee. Non solo, ci sono anche il Parco Nazionale Wildpark Ernstbrunn, famoso per i suoi lupi, o quello della Valle di Thayatel, noto per i suoi gatti selvatici.

Croazia - La Croazia si trova a pochi chilometri dall’Italia: appena oltrepassato il confine ci si trova in Istria dove si incontrano meraviglie naturali come il Canale di Leme, il fiordo più grande del mar Adriatico, lungo oltre 11 chilometri. L’intero Paese è pieno di luoghi da scoprire perchi vuole allontanarsi dalle città. Il re della natura croata è sicuramente il Parco Nazionale dei laghi di Plitvice, Patrimonio UNESCO dal 1979: ricco di laghi dall’acqua turchese nei quali si immergono rocce bianche e calcaree, il parco è ricco di grotte e sentieri per escursionisti.

Albania - L’Albania è una terra verdissima, coperta per tre quarti di monti e colline sui quali cresce una natura incontaminata. Qui, tra foreste e percorsi, ci sono sorgenti carsiche che regalano specchi d’acqua da fiaba, anche se gelati, e uno di questi è l’Occhio Azzurro (Syri i Kalter in albanese), un lago che prende il nome dal suo colore e che è profondo oltre 50 metri. L’acqua regala anche un’altra meraviglia, la cascata di Theth (Ujevara e grunasit): un salto di 30 metri che termina in uno specchio cristallino raggiungibile percorrendo sentieri che si snodano tra rocce e vegetazione. Chi ama l’alta quota, invece, può salire sulle montagne del parco di Dardhë, area naturalistica che prende il nome da un piccolo paesino della zona.

Isole Baleari - Quasi interamente ricoperta di verde, Minorca è una delle Isole Baleari, famosa non solo per le sue spiagge, ma anche per ciò che si nasconde sotto le rocce. Qui, infatti, c’è la “Grotta delle Colombe”, un antro lungo oltre 110 metri, largo 15 e alto 24 che proprio per le sue dimensioni è noto come “La Cattedrale”. Per chi, invece, preferisce stare all’aria aperta, il Monte Toro (il più alto dell’isola con i suoi 358 metri) e la collina di Sant’Agata sono ricchi di sentieri adatti a tutti, per godere di panorami mozzafiato su tutta l’isola. Quest’ultimo, inoltre, ospita anche il castello che gli dà il nome: un’ottima occasione per unire storia e natura.

Turchia - Antalya è considerata da molti la porta che collega l’Oriente all’Occidente: da una parte la Turchia, dall’altra il Mediterraneo. Anche se in tanti la raggiungono per perdersi tra le vie della Città Vecchia, per rilassarsi al sole sulle spiagge o immergersi nel suo bazar, bastano pochi chilometri per trasformare completamente il viaggio e lasciarsi circondare dal verde dell’intera provincia. Il Parco Nazionale di Koprulu Canyon, per esempio, è una delle bellezze naturali dello Stato e ospita all’interno dei suoi confini la più grande foresta di cipresso mediterraneo di tutta la Turchia. Il canyon, dal quale il parco prende il nome, è uno dei più lunghi del Paese e, grazie al fiume Koprucay che lo attraversa, è meta prediletta degli amanti del rafting. Le acque turchesi del fiume permettono non solo di vivere un’esperienza adrenalinica, ma anche di totale immersione nella natura.

Stati Uniti - A chi vuole vivere un viaggio completamente immerso nella natura, gli Stati Uniti regalano l’imbarazzo della scelta, basti pensare ai numerosissimi parchi nazionali che coprono gran parte dell’ovest del Paese. C’è il famosissimo Yellowstone (Wyoming-Montana-Idaho) ricco di fenomeni vulcanici e geyser che superano i 50 metri, o il Sequoia (California), nel quale si potrebbe rimanere per ore con il naso all’insù verso alberi alti più di 100 metri. Rimanendo in California, il Parco nazionale di Yosemite racchiude nei suoi confini altissime cascate e vette granitiche di quasi 2700 metri, mentre il Glacier National Park, in Montana, permette di ammirare ben 37 ghiacciai, meraviglie dalle quali prende il nome.

Madagascar - Il Madagascar è un vero e proprio tesoro dal punto di vista della fauna e della flora e quasi l’80% di tutte le specie che lo abitano si possono trovare solo lì, circondate dall’Oceano Indiano. I suoi parchi nazionali, come quello di Andasibe-Mantadia e di Ranomafana, proteggono foreste pluviali piene di vita e animali unici nel loro genere, come i famosissimi lemuri, o uccelli ricchi di colori come la nettarinia ventregiallo. Altre aree, invece, prima fra tutte quella del Parco nazionale dell’Isalo, regalano panorami completamenti diversi con canyon profondi e sconfinate pianure di terra rossa. Le grotte, i sentieri e i percorsi naturalistici permettono di vivere un viaggio all’insegna non solo della natura, ma anche dell’avventura e del rispetto dell’ambiente, perché molto di ciò che si può vedere sull’isola è protetto e va salvaguardato.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali