FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Tende, igloo, chalet: i sette volti del glamping

Il campeggio è una delle forme migliori per uscire dalla frenesia della vita di ogni giorno. Anche in inverno: glamping (camping glamour) e strutture tradizionali offrono infatti tutti i confort per divertirsi in campeggio in ogni stagione.

I sette volti del glamping, tra igloo, yurte e pod

Camping e glamour. Una breve guida per godere in pieno le vacanze in mezzo alla natura

leggi tutto

Ecco una selezione di alloggi dove godersi la neve senza rinunciare a nessuna comodità, per un’esperienza green & chic, a partire dal classico chalet fino ad arrivare alla suggestiva cupola geodetica o alla wigwam.

Chalet - Questi alloggi sono sempre più comuni nei campeggi di tutto il mondo, in Italia, specialmente nelle zone alpine, se ne trovano tantissimi, adatti a tutte le esigenze. Per provare l’esperienza di questo soggiorno Pitchup, l’unica piattaforma di instant booking per i campeggi in Italia e presente in oltre 50 paesi in tutto il mondo, suggerisce ad esempio il DalaiLama Village in Valle D’Aosta, che è un vero e proprio glamping anche con SPA situato a soli 30 minuti dalla stazione sciistica Valtournenche, e che permette di dormire in graziosi chalet che richiamano un villaggio delle favole.

La cupola geodetica - Una delle caratteristiche delle cupole geodetiche è quella di avere la maggior parte della superficie finestrata: proprio per la possibilità unica che queste strutture offrono di ammirare il cielo, come dalla cupola geodetica del Torassieppi Jerisjärvi in Lapponia. Questo luogo incantato infatti è perfetto per osservare il fenomeno dell’aurora boreale e all’interno della propria cupola, si può vivere l’emozione di essere immersi nel firmamento circondati dalla neve.

La Yurta - Chiamata anche gher, è una sistemazione tipica dell’Asia e in particolare della Mongolia ed è costituita da una struttura in legno circolare, smontabile e facilmente trasportabile, ricoperta da diversi strati di tessuti e feltro di lana isolante. La struttura è costruita per sostenersi da sola, senza ancoraggi al terreno, corde o fondamenta. Grazie agli strati che la compongono, la yurta offre un isolamento termico naturale che la rende la sistemazione perfetta per l’inverno. si può sperimentare al Camping Le Reclus in Francia, nel mezzo del Parco nazionale della Vanoise.

Casa sull’albero - Grazie alle evoluzioni del campeggio oggi tutti possono provare questa esperienza e non solo durante la bella stagione. Questi alloggi infatti sono dei veri e propri rifugi rialzati a diversi livelli che consentono di soggiornare tra le fronde e di essere davvero parte del panorama. Un esempio è il campeggio Les Cabanes de Fontaine - Châtel in Alta Normandia dove ogni casa sull’albero si adatta agli arbusti che la accolgono ed è dotata di servizi ed elettricità.

Pod - Il pod è l’evoluzione della tenda classica, un mix tra la sistemazione più tradizionale e il bungalow, caratterizzato da una struttura lignea che fa pensare ai piccoli bivacchi di montagna. E’ un alloggio molto suggestivo che, specialmente in mezzo alla natura, offre la sensazione di essere al di fuori del mondo, in un luogo magico, senza tempo. Il camping Yapham Holds Farmhouse Campsite, nel nord est dell’Inghilterra, permette di provare il soggiorno innevato in un pod.

Bungalow - Per lasciarsi circondare dalla neve coccolati a 360 gradi in mezzo alla natura, si può andare al Camping Sass Dlacia, immerso tra le magnifiche vette delle Dolomiti, alle porte del Parco Naturale Fanes-Senes-Braies e delle sue meraviglie naturali questo campeggio è circondato da boschi di pini e viste spettacolari. Qui oltre a un’ampia scelta di attività outdoor è a disposizione anche il centro benessere “Natura Wellness” dove si può assaporare tutto il relax di sauna, bagni di vapore e massaggi.

Wigwam - La wigwam è una casupola che proviene dalle tribù native americane che la utilizzavano anche in ambito cerimoniale. Le strutture sono costituite da un telaio di pali ad arco che vengono poi coperti da pelli e tessuti o da vimini, stuoie e cannucce. La loro architettura le rende strutture mobili tra le più resistenti alle peggiori condizioni atmosferiche e in grado di trattenere il calore. In Scozia si può soggiornare in graziose wigwam allo Strathfillan Wigwams, nel silenzio dei panorami scozzesi ammantati di neve.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali