FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Scenari suggestivi e paesaggi dell’altro mondo

I luoghi della terra in cui la natura disegna quadri surreali, tanto inconsueti da apparire quasi alieni

A volte la natura si diverte a creare scenari così surreali da apparire quasi extraterrestri. Rocce dalle forme bizzarre, colori inconsueti, accostamenti di acque e terre così stravaganti da apparire quasi impossibili. Nella nostra selezione vi mostriamo dieci di questi luoghi, sparsi ai quattro angoli del mondo, tutti da ammirare e, perché no, anche da visitare.

Cartoline dai luoghi più surreali della Terra

LAGUNA COLORADA - BOLIVIA – In inglese è chiamata Red Lagoon: è un lago salato poco profondo, situato nella parte sudoccidentale dell’altopiano della Bolivia all’interno dell’ Eduardo Avaroa Andean Fauna National Reserve, non lontano dal confine con il Cile. Il lago contiene vere e proprie isole di cristalli di borace, il cui colore bianco contrasta nettamente le sfumature delle acque del lago, rese rossicce da sedimenti di rocce rosse e dalla pigmentazione di alcune alghe.

CHOCOLATE HILLS – FILIPPINE – L’erba di queste bizzarre colline, presenti in un’area specifica e limitata delle Filippine, assume una colorazione marrone che conferisce loro l’aspetto di una montagnola di cioccolato. Le colline sono circa 1200 e nell’insieme offfrono un colpo d’occhio davvero bizzarro.

GRAND PRISMATIC SPRING – USA – E’ la sorgente di acqua calda più grande degli Stati Uniti e la terza al mondo. Il luogo è celebre però soprattutto per la curiosa colorazione assunta dalla terra circostante, dal rosso all’arancio al verde e all’azzurro. Il fenomeno è dovuto stranamente non ai minerali disciolti nell’acqua, ma alla presenza di particolari batteri che vivono sulle sponde della sorgente.

DESERTO DI ATACAMA – CILE – Situato nella parte settentrionale del Paese, tra il sud della regione di Arica e Parinacota e la zona nord della regione di Atacama. Questo scenografico deserto è delimitato dalla catena andina (Puna de Atacama) e la cordigliera della Costa presso il Pacifico. Qui le temperature fanno registrare un’importante escursione termica, con oscillazioni tra gli 0 °C notturni ed i 25-30 °C diurni. E’ anche una zone più secche del mondo ed è virtualmente sterile perché non riceve umidità, deviata da entrambi i lati, dalle Ande e dalle montagne litoranee.

VALE DA LUA – BRASILE – Il nome significa, letteralmente Valle della Luna, e si trova in una zona privata presso il Chapada dos Veadeiros National Park. Si trovano qui alcune delle formazioni rocciose più antiche del pianeta che circondano cascate, giochi d’acqua e piscine naturali, circondate da rocce laviche antichissime e levigate dai fiumi.

VULCANO DALLOL – ETIOPIA - Un cratere vulcanico così bizzarro da sembrare appartenente alla scenografia di un film di fantascienza. Le sue straordinarie formazioni geologiche sono il frutto della combinazione di sorgenti calde ricche di zolfo, ferro, sale e magnesio. Purtroppo si trova in una delle regioni più inospitali del globo, dove le temperature possono raggiungere i 60 gradi e in cui l’aria è satura di gas tossici.

CHAMAREL - MAURITIUS – Le terre colorate di questa collina compongono uno straordinario quadro che affiora dal terreno. Si trova nella parte sud-occidentale dell’isola di Mauritius. I colori variano tra fantasmagoriche sfumature di rosa, rosso, dorato e bruno e cambiano a seconda del’ora del giorno e dell’illuminazione solare.

AL-SIQ - PETRA - GIORDANIA – Al Siq è uno spettacolare canyon lungo oltre 1600 metri, dal quale si accede all’antica città di Petra, nel sud della Giordania. E’ nato da una faglia geologica naturale, creatasi per effetto di forze tettoniche e levigata dall'erosione dell'acqua. La gola in alcuni punti non supera i tre metri di larghezza, è dominata da suggestive rocce colorate alte fra i 91 e i 182 metri, e termina di fronte al monumento più celebre del sito, El Khasneh.

PAMUKKALE – TURCHIA – Il suo nome in turco significa “castello di cotone”, ed è uno dei luoghi più suggestivi e celebri della Turchia, Pamukkale è stata creata nell’arco di centinaia di anni da una sorgente vulcanica che ha formato un sistema di vasche e di colonne di calcare il cui biancore contrasta con il turchese delle acque.

RIO TINTO – SPAGNA – Il Rio Tinto (in spagnolo Fiume Rosso), è un fiume del sud-ovest della Spagna che nasce nelle montagne della Sierra Morena in Andalusia. Il Tinto è caratterizzato da un'elevata acidità delle acque e deve il nome all’intensa tonalità rossastra delle sue acque, dovuta alla presenza di ferro.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali