FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Dieci consigli di viaggio dai grandi personaggi della storia

Aforismi di Baudelaire,  Kundera, Poe,  Stevenson,  Tarkowsky,  Kavafis, Shakespeare,  Magris,  Borges,  Kerouak, Colombo

Da Baudelaire a Colombo, dieci aforismi sul viaggio

Il viaggio come metafora della vita,  occasione di riflessioni profonde. “Si parte per partire e basta” ragionava nell'800 Baudelaire e oggi  Claudio Magris gli risponde che “il viaggio è spaesamento”. Ma tra i vari aforismi che riportiamo il più spiazzante, forse, è proprio del più grande viaggiatore di tutti i tempi, Cristoforo Colombo: vale la pena leggerlo, alla fine di queste illustri dediche all’andare.
 

Charles Baudelaire - Ma i veri viaggiatori partono per partire e basta: cuori lievi, simili a palloncini che solo il caso muove eternamente, dicono sempre “Andiamo”, e non sanno perché. I loro desideri hanno le forme delle nuvole.


Milan Kundera - E non c’è niente di più bello dell’istante che precede il viaggio, l’istante in cui l’orizzonte del domani viene a renderci visita e a raccontarci le sue promesse.

Edgar Allan Poe - Viaggiare è come sognare: la differenza è che non tutti, al risveglio, ricordano qualcosa, mentre ognuno conserva calda la memoria della meta da cui è tornato.

Robert Louis Stevenson  - Io viaggio non per andare da qualche parte, ma per andare. Viaggio per viaggiare. La gran cosa è muoversi, sentire più acutamente il prurito della nostra vita, scendere da questo letto di piume della civiltà e sentirsi sotto i piedi il granito del globo.

Andrej Tarkowsky - In verità, il viaggio attraverso i paesi del mondo è per l’uomo un viaggio simbolico. Ovunque vada è la propria anima che sta cercando. Per questo l’uomo deve poter viaggiare.

William Shakespeare - I viaggi finiscono laddove s’incontrano gli amanti.

Claudio Magris - Viaggiare insegna lo spaesamento, a sentirsi sempre stranieri nella vita, anche a casa propria, ma essere stranieri fra stranieri è forse l’unico modo di essere veramente fratelli. Per questo la meta del viaggio sono gli uomini.

J.L. Borges - Gradiva le differenze: forse per questo viaggiò tanto.

Jack Kerouac - Le nostre valigie erano di nuovo ammucchiate sul marciapiede; avevamo molta strada da fare. Ma non importava, la strada è la vita. 

Cristoforo Colombo -  Non si va così lontano che quando non si sa dove si va.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali