FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Settanta stupendi giardini affacciati sul mare nostrum

Un itinerario alla scoperta dei più interessanti giardini botanici che profumano di mare

La meraviglia dei Giardini Sottocosta

Un itinerario alla scoperta dei più interessanti giardini botanici che profumano di mare

Leggi Tutto Leggi Meno

Durante la bella stagione le coste della Penisola sono solcate dalle più varie imbarcazioni, non solo di chi trascorre a bordo le vacanze, ma anche di chi fa gite in barca di una giornata o di qualche ora.

Esiste un turismo che guarda e osserva dal mare le bellezze del territorio: borghi, fortificazioni, santuari, natura, parchi e giardini e altre meraviglie che dall’acqua acquistano un fascino speciale.

Per scoprire i più interessanti tesori botanici affacciati sul mare nostrum, ci si può affidare al bel volume i

“Giardini Sottocosta”

della scrittrice

Nicoletta Campanella

, che spazia dal ponente ligure alla

Costiere Amalfitana, passando per le Cinque Terre, l’Argentario, il Conero e il Delta del Po



Il verde si sposa con l’azzurro

- Il libro non tralascia le

isole

, quelle grandi e quelle minori. Un itinerario lungocosta alla scoperta dei più interessanti giardini botanici che profumano di mare. Dove il verde si sposa con l’azzurro e fa da sfondo a storie di luoghi, di famiglie e di giardiniere. Guardando la bellezza, lasciandosi cullare dalle onde. Il volume nasce in collaborazione con

Yacht & Garden

la mostra-mercato di fiori e piante del giardino mediterraneo svoltasi lo scorso maggio a Genova.

Settanta giardini

- 70 sono i giardini raccontati da Nicoletta Campanella, volto noto grazie alle numerose apparizioni in TV, profonda conoscitrice e divulgatrice del mondo dei giardini storici studiosa del costume e della moda ispirata al floreale ed

esperta gardenteller

, fonte quindi inesauribile  di storie e di curiosità botaniche. Ciascuno descritto ed illustrato in altrettante schede narrative, ricche di storia e curiosità, corredate di tutte le informazioni, compreso il relativo approdo. Sono tutti visitabili e per ognuno sono indicate tutte le informazioni necessarie per prenotare una visita.

Centinaia e centinaia le specie botaniche

citate e descritte: alberi, arbusti, piante insolite provenienti da ogni parte del mondo e dalla nostra macchia mediterranea. La mappatura botanica dei giardini sottocosta è di per sé una fonte di conoscenza e di approfondimento dei differenti insediamenti verdi lungo i mari della Penisola. L’identità e il profilo dei giardini lungo il

Tirreno

è infatti differente da quelli che affacciano sull’Adriatico o sulle isole. L’esplorazione dei sottocosta porta felicemente a scoprire che questi scrigni sono quasi tutti ecologici e necessitano di pochissima acqua.

In sincronia con l’ambiente e il mare

– I giardini sono tutti in sincronia con l’ambiente e il mare. Dietro ad ognuno c’è una storia e  la passione per la terra e per il mare. Sono storici e di tradizione, come quelli  delle grandi famiglie italiane, o creati da grandi architetti, come i

Busiri Vici in Sardegna

. E ancora, l’autrice narra degli orti botanici, dei

giardini Panteschi di Lampedusa

( che raccontano quello che l’uomo si è inventato per salvaguardare la natura), dei giardini di castelli dove si può anche soggiornare per una notte fuori bordo, di quelli con animali (pavoni, asini,aironi…) e di quelli  ai piedi dell’Etna e nei

luoghi del commissario Montalbano

o degli scrigni segreti di

Venezia

. Molti sono siti inediti e inesplorati. Molti narrati dagli stessi proprietari, persone generose, entusiaste nel raccontarli. 

L’invenzione della Villeggiatura

- Con oltre 400 pagine corredate di

800 immagini

, il volume è l’occasione non solo per scoprire luoghi e giardini insoliti, ma anche per una lenta lettura estiva per ripercorrere, come ha ricostruito l’autrice, le origini e l’invenzione della Villeggiatura italiana. Dall’inizio Ottocento, quando in

Liguria

villaggi di pescatori si tramutavano - anche con forte spirito imprenditoriale di illuminati - in residenze squisite per ospitare il fior fiore dell’aristocrazia e dell’alta finanza internazionali, insieme ad artisti, scrittori, scienziati e poeti.

Conca d'Oro -

Continuando durante la

Belle Époque in Sicilia

, dove la

Conca d’Oro

ospitava tout le monde, fino alla

Costa Smeralda degli anni Sessanta

alla

Capalbio degli Ottanta

del secolo scorso, giungendo a oggi. Cultrice di moda e costume, la penna di Nicoletta Campanella non poteva mancare di affrescare un inedito siparietto sulle gentil signore che inventarono la villeggiatura: Paolina Bonaparte, Eugenia de Montijo, Pauline von Metternich e la moglie del sindaco di Sanremo Adele Roverizio di Roccasterone. 


Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali