FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Madrid, destinazione top tra novità e appuntamenti

La capitale spagnola affronta il 2022 con mostre eccezionali, alberghi di lusso, linee di alta velocità

Spagna 2022: a Madrid, per un pieno d’arte e cultura

La capitale spagnola si prepara a una stagione ricca di novità

Leggi Tutto Leggi Meno

A Madrid si respira un’atmosfera eccezionale tra cultura, scienza, arte e natura.

La capitale spagnola si prepara a una stagione ricca di novità architettoniche e urbanistiche, aperture di musei, hotel di lusso e ristoranti stellati, spazi verdi, centri commerciali e appuntamenti imperdibili.

2022 tra Picasso e Katz -

Il museo della Reale Accademia di Belle Arti di San Fernando insieme alla Fondazione Beyeler di Basilea ospita fino al 15 maggio “Picasso: rostros y figuras”, un’esposizione con 60 opere dell’artista andaluso che ne mettono in primo piano la sfaccettatura ritrattista. Curata da Estrella di Diego e Raphael Bouvier, la mostra ha due delle serie più emblematiche in questo genere: “La obra maestra desconocida” e “La Suite Vollard”, a cui si aggiungono altri pezzi di significato eccezionale come “La comida frugal” e altre tele che si potranno ammirare a Madrid per la prima volta da 25 anni.  Dal 14 giugno all’11 settembre il Museo Nazionale Thyssen-Bornemisza espone una retrospettiva sul pittore nordamericano Alex Katz, una delle principali figure della storia dell’arte americana del XX secolo e precursore della Pop Art. Curata da Guillermo Solana e Tomás Llorens, rispettivamente direttore artistico e direttore onorario del museo, l’esposizione riunirà una trentina di dipinti a olio di formato grande, accompagnati da alcuni studi che permetteranno di fare un percorso sui temi abituali di Katz: i suoi ritratti alternati con fiori e paesaggi dai colori vividi.

Klimt al Matadero -

Nell’ex mattatoio il 4 marzo è nato “MAD” (Madrid Arti Digitali), centro di esperienze immersive, cultura digitale e arte contemporanea, unico in Spagna con la sua tecnologia di ultima generazione. E’ uno spazio creativo che sperimenta con l’immersività, le proiezioni audiovisive, la realtà aumentata e virtuale e l’olografia. L’inaugurazione è prevista con proiezioni di grande formato sull’opera di Klimt: è un’esperienza unica che permette ai visitatori di immergersi nella vibrante Vienna di fine secolo per vivere in prima persona l’evoluzione dell’opera di Klimt e del suo mondo. L’uso del 3D e degli occhiali per la realtà virtuale permetterà allo spettatore di sentirsi dentro i dipinti e gli edifici decorati da Klimt. MAD si può visitare tutti i giorni della settimana dalle 10 alle 20.30.

Museo del calcio -

Verso la metà di giugno aprirà Legends Experience, un grande museo a Puerta del Sol con una collezione di oltre 5mila pezzi in un edificio di 4mila mq su sette piani, tra calle Espoz y Mina e la Carrera de San Jeronimo. A promuoverlo Marcelo Ordas, considerato il maggior collezionista mondiale nel mondo del calcio d’elite. Scarpe, palloni, magliette e oggetti di campioni del mondo come Maradona, Pelè, Cruyff, Messi, Zidane, Iniesta, Paolo Rossi, Di Stefano o Cristiano Ronaldo. E le coppe delle maggiori competizioni mondiali, nonché trofei dei Palloni d’Oro. Nell’edificio ci saranno anche uno spazio gastronomico e un’area di gioco. La visita sarà un’esperienza immersiva grazie alla tecnologia più avanzata e alla collaborazione con Fifa, Uefa e le federazioni più importanti del mondo.

Tra giardini e musei -

Lungo Paseo del Prado si trovano le tre grandi pinacoteche della città - Museo del Prado, Thyssen- Bornemisza e Reina Sofía - e gioielli storici e architettonici come il Real Jardín Botánico, la Real Academia Española de la Lengua, il Real Observatorio Astronómico, Puerta de Alcalá e le fontane di Cibeles e Neptuno. Passeggiando lungo il viale si arriva al Parco del Retiro, 125 ettari di verde e luogo di sport e cultura, nel cuore della capitale. Tra le novità urbanistiche c’è la nuova Plaza de España, trasformata in un‘area pedonalizzata con alberi e attrazioni turistiche. Più verde, più sostenibile e finalmente accessibile, con i pedoni assoluti protagonisti, la piazza al culmine della Gran Vía permette il collegamento tra gli spazi pubblici della zona tra cui plaza de Oriente, i giardini di Sabatini, il Campo del Moro. La ristrutturazione, inoltre, ha consentito di scoprire interessanti resti archeologici.

Galleria Canalejas –

Ecco la nuova Galería Canalejas, uno spazio per lo shopping all’avanguardia: tra calle Alcalà e calle Sevilla la galleria si è convertita nella nuova icona del lusso nel cuore di Madrid, con più di 40 negozi di moda e di accessori, profumerie e gioiellerie delle firme più prestigiose del mondo. All’interno c’è anche la Food Hall con più di 12 locali dove mangiare, tutti di gran moda. Imperdibile è una passeggiata tra il Paseo del Prado e del Buen Retiro, recentemente dichiarati dall’Unesco patrimonio mondiale dell’umanità con il nome di “Paisaje de la Luz”. Tra le novità culturali spiccano l’inaugurazione in primavera del “MAD” (Madrid Arti Digitali), centro di esperienze immersive, cultura digitale e arte contemporanea, e a giugno Legends Experience, un grande museo del calcio con una collezione di oltre 5mila pezzi in un edificio di 4 mila metri quadrati su sette piani a Puerta del Sol, tra calle Espoz y Mina e la Carrera de San Jeronimo.

Nuovi alberghi -

Tra gli alberghi di lusso spicca The Madrid Edition, del gruppo Marriott International, situato davanti al Monasterio de las Descalzas Reales, vicino al Teatro Reale. Attorno alla Gran Vìa sono previste altre aperture in edifici simbolici come nel Metrópolis. Novità anche tra i ristoranti stellati: Smoked Room dello chef Dani García nell’hotel Hyatt Regency Hesperia Madrid; Quimbaya, il primo ristorante colombiano a Madrid dello chef Edwin Rodríguez, e Deessa dello chef Quique Dacosta nell’hotel Ritz. C’è anche il locale Coque del bistellato Mario Sandoval, che ha ricevuto una Stella Verde per il suo impegno nella sostenibilità.

Alta velocità -

E’ stato inaugurato il nuovo tratto ferroviario AVE di 119,4 km tra Pedralba de la Pradería (Zamora) con Ourense. Ci sono voluti oltre 13 anni per realizzare 30 gallerie e altrettanti viadotti, con un investimento di 9 miliardi di euro negli ultimi 16 anni. I treni ad alta velocità, che offrono viaggi più sostenibili rispetto agli aerei, riducono di molto i tempi di percorrenza: da Madrid a Ourense in 2 ore e 15 minuti, a Vigo in 4 ore e 16 minuti, a Pontevedra in 4 ore, a Santiago in 3 ore e 20 minuti, ad A Coruña in 3 ore e 51 minuti e a Lugo in 4 ore 46 minuti. Con l’arrivo dei treni “Avril”, che raggiungono i 330 chilometri orari, i tempi si ridurranno di altri 20 minuti.

Per maggiori informazioni: www.spain.info - www.esmadrid.com


Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali