FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Papa Francesco: “L'intelligenza artificiale migliora il mondo se unita al bene comune"

Il Pontefice ha ricordato che "se il progresso tecnologico aumenta le disuguaglianze non è un progresso reale". La ricerca sullʼintelligenza artificiale non deve dimenticare la centralità dellʼuomo

papa francesco ride
Italy Photo Press

Papa Francesco parlando dell'intelligenza artificiale ricorda che un veloce sviluppo non è però privo di rischi e conseguenze negative se non viene governato tenendo presente "la centralità dell'essere umano". "Se il progresso tecnologico aumenta le disuguaglianze non è un progresso reale", ha sottolineato il Pontefice chiedendo preghiere ai fedeli di tutto il mondo. 

Il progresso deve servire al bene comune - In un video, Francesco spiega ai fedeli, in spagnolo, che “l'intelligenza artificiale è alla base del cambiamento di epoca che stiamo vivendo”. E prosegue: “La robotica può rendere possibile un mondo migliore se è unita al bene comune. Perché se il progresso tecnologico aumenta le disuguaglianze non è un progresso reale”. Il Papa indica quindi la strada da percorrere ricordando che “i progressi futuri devono essere orientati al rispetto della dignità della persona e del creato”. L’invocazione suggerita è quella di non perdere di vista l’umanità. Il Papa continua: “Preghiamo affinché il progresso della robotica e dell'intelligenza artificiale sia sempre al servizio dell'essere umano o, per meglio dire, affinché sia umano". 

 

Il progresso dell'intelligenza artificiale - Nel comunicato diffuso dalla Rete Mondiale di Preghiera del Papa,  si contestualizzano le parole di Francesco: “Non è una novità  che negli ultimi anni l'intelligenza artificiale sia progredita a un livello esponenziale, come evidenziano le sue molteplici applicazioni in vari campi della conoscenza. Al giorno d'oggi, il 37% delle organizzazioni mondiali ha implementato in qualche modo l'IA (intelligenza artificiale), con un aumento del 270% negli ultimi quattro anni”.

 

L'intelligenza artificiale è capace di risolvere molte questioni, spiega il comunicato: valutare la capacità di apprendimento degli studenti, aiutare le persone con disabilità a sviluppare strumenti di comunicazione migliori, agevolare la raccolta e la diffusione di informazioni sanitarie per migliorare diagnosi e cure. Anche in ambito ecologico le sue applicazioni sono notevoli: si possono analizzare dati sui cambiamenti climatici per prevedere le catastrofi naturali. Può servire anche per creare città sostenibili, con riduzione delle spese urbane e aumento dell'efficienza energetica. L'importante è che, all'interno di questo percorso, non si perda di vista la centralità dell'uomo e il rispetto per le altre creature. 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali