FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Google gli accredita per sbaglio 250mila dollari: lui non riesce a restituirli

Dopo essersi accorto dell'anomalia un informatico statunitense ha provato a contattare l'azienda, ma inutilmente: "Se non li rivolete, per me è ok"

Tgcom24

Aprire il proprio conto corrente e trovarsi 250mila dollari senza motivo.

È la vicenda capitata all'ingegnere informatico ed esperto di cybersecurity Usa Sam Curry. Una fortuna di cui però l'uomo non ha voluto approfittarsi, forse anche per la notorietà del suo creditore. A disporre l'operazione bancaria era stato infatti Google. Il paradosso è divenuto quasi commedia quando Curry ha provato in tutti i modi a contattare il colosso per segnalare l'anomalia ma non ha ricevuto risposta. "Se non li volete, per me è ok" ha scritto l'uomo in un ironico post sui social.

Facebook, Whatsapp e Instagram down: Twitter gode e sorride con i meme

La vicenda - Nonostante la sua professione, Curry era certo di non aver avuto nessun rapporto lavorativo con il colosso di Mountain View: il bonifico doveva per forza essere un errore. Consapevole di ciò, l'ingegnere ha deciso di contattare direttamente l'inconsapevole benefattore, scrivendo alla compagnia per restituire la somma non dovuta. Un'email che però è rimasta sorprendentemente senza risposta.

 

Nessuna risposta - "Sono passate poco più di tre settimane da quando Google mi ha inviato accidentalmente 249.999 dollari - ha raccontato Curry su Twitter -, ma non ho ancora avuto notizie dal ticket di supporto". A quel punto l'uomo si è concesso una battuta taggando la stessa azienda: "Se non li rivolete indietro, va bene lo stesso".

All'ennesimo tentativo - Alla fine, forse complice anche la risonanza mediatica Google ha risposto che "il nostro team ha recentemente effettuato un pagamento a un beneficiario sbagliato a causa di un errore umano. Apprezziamo il fatto che ci sia stato comunicato rapidamente dall'interessato e stiamo lavorando per correggerlo", ha confermato un referente dell'azienda.

Una buona notizia per la serenità di Curry, un po' meno per il suo portafogli. 

TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali