FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Due minuti per condividere una foto: il successo del nuovo social americano

Si può scattare e pubblicare solo una volta al giorno in un momento casuale: così BeReal si è diffuso tra gli studenti statunitensi

Tgcom24

Due minuti per scattare un selfie, una foto di quello che si sta facendo e condividerle entrambe come post.

È un meccanismo semplice, che costringe a mostrarsi al naturale e senza modifiche. È anche il motivo per cui il nuovo social network americano BeReal sta avendo successo tra gli studenti dei college statunitensi, in cerca di un'alternativa alle piattaforme tradizionali ritenute più "costruite".

Autenticità e realtà

sono le due caratteristiche principali. Al contrario, influencer, fisici perfetti e piatti gourmet, ovvero i cardini dei social che si sono affermati negli ultimi anni, non hanno spazio in BeReal. L'applicazione non permette di caricare foto dalla propria galleria, né di aggiungere filtri. Una volta al giorno, in un orario sempre diverso e casuale, l'utente riceve una notifica: "Hai due minuti per scattare e vedere quello che fanno i tuoi amici".



A quel punto bisogna fotografare sé stessi attraverso la camera anteriore del cellulare, poi cambiarla e mostrare ciò che si sta facendo. Pubblicata la combo (un esempio è nello screenshot di destra dell'immagine all'inizio dell'articolo), si ottiene l'accesso alla homepage con tutti i post condivisi dagli amici. Niente "lurking" dunque, ovvero quella pratica di chi sta sui social solo per guardare, senza pubblicare nulla. Bando anche ai likes: si può interagire solo commentando o pubblicando una RealMoji, ovvero un selfie associato a una emoticon.


 


"BeReal is life, real life, and this life is without filters"

 è lo slogan della piattaforma: "BeReal è la vita, la vita vera, e la vita vera non ha i filtri". Esplicitamente in opposizione ai suoi precedessori, il nuovo social ha riscosso successo soprattutto nei campus universitari americani. Perché? Lo spiega uno studente al Daily Northwestern: "Condividi un momento realmente della tua giornata con le persone di cui ti importa di più".


Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali