FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Mercato dei mutui in ripresa, tassi di interesse al minimo

Secondo i dati dell'Osservatorio di MutuiSupermarket.it, nonostante il Covid, sono in crescita le richieste di surroghe e di mutui per l'acquisto della prima casa. Le banche propongono inoltre diverse tipologie di offerte per soddisfare le richieste degli acquirenti: ecco le migliori

Il mercato dei mutui, già ripartito con ottimismo prima della pausa estiva, nel mese di settembre segna un trend decisamente positivo. Dai dati dell’Osservatorio di MutuiSupermarket.it emerge che, nonostante la pandemia, le richieste di surroghe e di mutui per l’acquisto della prima casa, soprattutto sul canale online, sono in una fase di crescita significativa. Dopo la stasi del lockdown, l’interesse per la casa da parte delle famiglie italiane si è riacceso quasi al di sopra delle aspettative. I tassi sono ancora ai minimi e accendere un mutuo risulta ancora molto conveniente. Sicuramente i livelli dei tassi bassi favoriscono sia i mutuatari che vogliono comprare casa sia chi invece, con la surroga, sceglie di cambiare banca per migliorare le proprie condizioni di contratto.

Da inizio agosto l’indice Euribor a 3 mesi (il parametro che regola il tasso variabile) ha registrato una riduzione di circa due punti base. Al contrario l’Irs, a cui è legato il tasso fisso, ha registrato un costante aumento nel corso del mese di agosto di circa 15 punti base, per poi perdere circa 7 punti nel corso del mese di settembre. Nel dettaglio, a oggi l’Euribor a un mese si attesta a -0,516, quello a 3 mesi a -0,484, quello a 6 mesi a -4,555. L’indice Irs a 10 anni è pari a -0,2%, quello a 20 e 25 anni è a -0,06.

 

Le offerte delle principali banche - Dal punto di vista dell’offerta delle banche, sempre secondo l'Osservatorio di MutuiSupermarket.it, a inizio agosto Ubi ha aumentato di circa 10 punti base gli spread sui mutui a tasso fisso. Nella seconda metà di agosto Credit Agricole ha invece ridotto i tassi fissi fino a 25 punti base. Nel mese di settembre Intesa Sanpaolo ha aumentato i tassi fissi di 5 punti base. A inizio settembre Bper ha unificato la propria offerta prodotto senza più effettuare distinzioni su base geografica, riducendo mediamente i tassi di 5 punti base.

 

Gli istituti di credito si dimostrano inoltre ben disponibili a proporre diverse tipologie di offerte per intercettare potenziali acquirenti. Per fare qualche esempio, per un mutuo d’acquisto a tasso fisso a 20 anni per un importo di 140mila euro con un valore dell'immobile di 280mila euro, richiesto da un 34enne residente a Roma, le 5 migliori proposte risultano quelle di Crédit Agricole (istruttoria in filiale, TAN 0,50%, rata 613,11€; TAEG 0,63%); Credem (istruttoria in filiale, TAN 0,40%, rata 607,07€; TAEG 0,65%); Intesa Sanpaolo (istruttoria in filiale, TAN 0,45%, rata 610,09€; TAEG 0,68%); Webank (istruttoria da casa, TAN 0,63%, rata 621,01€; TAEG 0,69%); Banca Sella (istruttoria da casa, TAN 0,62%, rata 620,40€; TAEG 0,77%).  

 

Chi punta sul tasso variabile, può fare affidamento su un Euribor, che è costantemente in segno negativo. Per un mutuo d’acquisto a tasso variabile a 20 anni per un importo di 140mila euro con un valore dell'immobile di 280mila euro, richiesto da un 34enne residente a Roma, i primi 5 istituti che offrono le condizioni più vantaggiose sono: Unicredit (istruttoria in filiale, indice Euribor 3 mesi, Spread 0,80%; TAN 0,32%; rata 602,04€, TAEG 0,44%); Credem (istruttoria in filiale, indice Euribor 3 mesi, Spread 0,75%; TAN 0,26%; rata 598,64€, TAEG 0,54%); Banca Sella (istruttoria da casa, indice Euribor 3 mesi; Spread 0,95%; TAN 0,46%; rata 610,63€; TAEG 0,60%); Crédit Agricole (istruttoria in filiale, indice Euribor 3 mesi, Spread 0,96%; TAN 0,48%; rata 611,66€, TAEG 0,61%); IWBank (istruttoria da casa, indice Euribor 1 mese, Spread 0,85%; TAN 0,55%; rata 616,14€, TAEG 0,62%).

 

Per chi cerca un mutuo più vantaggioso - È un momento favorevole anche per la surroga, che in termini di richieste continua a tenere un buon passo. Anche a settembre 2020, la scelta di surrogare è un’opzione sicura per risparmiare. Per esempio, per una surroga a tasso fisso a 20 anni per un importo di 140mila euro con un valore dell'immobile di 280mila euro, richiesto da un 34enne residente a Roma, fra i 5 migliori prodotti risultano quelli offerti da Crédit Agricole (istruttoria in filiale, TAN 0,50%; rata 613,11€; TAEG 0,63%); Credem (istruttoria in filiale, TAN 0,40%; rata 607,07€; TAEG 0,65%); Intesa Sanpaolo (istruttoria in filiale, TAN 0,45%; rata 610,09€; TAEG 0,68%); Webank (da casa, TAN 0,63%, rata 621,01€; TAEG 0,69%); Banca Sella (istruttoria da casa, TAN 0,62%; rata 620,40€; TAEG 0,77%).

 

Invece, per una surroga a tasso variabile a 20 anni per un importo di 140mila euro con un valore dell'immobile di 280mila euro, richiesto da un 34enne residente a Roma, i primi 5 istituti che offrono le proposte più favorevoli sono: Unicredit (istruttoria in filiale, indice Euribor 3 mesi, Spread 0,80%; TAN 0,31%; rata 601,80€, TAEG 0,43%); Credem (istruttoria in filiale, indice Euribor 3 mesi, Spread 0,75%; TAN 0,26%; rata 598,40€, TAEG 0,53%); Banca Sella (istruttoria da casa; Euribor 3 mesi; Spread 0,95%; TAN 0,46%; rata 610,39€, TAEG 0,60%); Crédit Agricole (istruttoria in filiale, indice Euribor 3 mesi, Spread 0,96%; TAN 0,47%; rata 611,41€, TAEG 0,61%); IWBank (istruttoria online, indice Euribor 1 mese, Spread 0,85%; TAN 0,55%; rata 616,14€, TAEG 0,62 %).

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali