FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

"Striscia la notizia", Enrico Lucci entra nella squadra del tg satirico

Da lunedì 24 gennaio seguirà la corsa al Colle per l’elezione del prossimo Presidente della Repubblica

Ufficio stampa

Da lunedì 24 gennaio Enrico Lucci debutta come inviato di "Striscia la notizia", il tg satirico di Antonio Ricci in onda dal lunedì al sabato su Canale 5 (ore 20.35). Lucci, in diretta da Roma, presidierà l’ingresso del Parlamento per raccontare in tempo reale, a modo suo, la corsa al Colle per l’elezione del prossimo Presidente della Repubblica.

Enrico Lucci è nato a Velletri (Roma) il 17 febbraio del 1964. Ha debuttato sulle reti nazionali nel 1993, alternando collaborazioni con Rai e Mediaset, in diversi programmi, tra cui "Scirocco", "Il Giro d'Italia", "Feste e Vacanze". Nel 1994 ha collaborato alla trasmissione "Anni azzurri". Nel 1996 ha vinto la seconda edizione del premio giornalistico “Ilaria Alpi” per "Telesogni" su Raitre. Nel 1997 ha realizzato il suo primo servizio per "Le Iene" su Italia 1. Sempre su Italia 1, nel 2000, ha condotto "Vacanze" e, nel 2002, "Lotta di Classe".

 

Nel 2003 ha pubblicato con Mondadori il romanzo “Tutto può ancora accadere (aspettando Tony Randine)”. Nel 2016 è passato in Rai, dove ha condotto "Nemo - Nessuno escluso" in prima serata su Raidue. Nel 2019, sempre su Raidue è al timone di "Realiti - Siamo tutti protagonisti" ed è entrato a far parte del cast di "Quelli che il calcio".

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali