FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Sarah Jessica Parker denunciata da una sua ex dipendente: non le ha pagato straordinari per oltre un anno

La donna lavorava in uno dei negozi della popolare linea di scarpe della star di "Sex and the City"

Heather Holt, ex direttrice di uno dei negozi a New York di Sarah Jessica Parker, ha intentato una causa alla star di "Sex and the City" e al suo socio in affari George Malkemus per presunto mancato pagamento degli straordinari. Secondo i documenti depositati alla Corte Suprema dello Stato di New York la ex dipendende non avrebbe ricevuto il compenso per le ore di lavoro in più di oltre un anno, dal 31 dicembre 2018 al 1 marzo 2020.

LEGGI ANCHE > Sarah Jessica Parker compie 55 anni: auguri ad una icona di stile che... ha cambiato gli armadi delle donne 

 

La querelante non rivuole solo il salario arretrato, ma invoca anche interessi, danni e perfino sanzioni legali, afferma la causa. “Tutti i newyorkesi meritano di essere pagati per il tempo in cui hanno lavorato. "Le violazioni della Legge in materia di prevenzione del furto di salario (Wage Theft. Prevention Act) sono gravi e ogni datore di lavoro che presumibilmente viola la legge deve essere ritenuto responsabile, anche celebrità come la signora Parker", ha commentato l'avvocato della Holt, Lawrence Spasojevich di Aidala, Bertuna & Kamins.

 

Un rappresentante della Parker ha commentato: "Abbiamo appreso della causa e stiamo esaminando le richieste".

 

La popolare linea di scarpe SJP dell'attrice ha due sedi nella Grande Mela, ma anche negozi a Las Vegas, Maryland, Dubai, Abu Dhabi e Canada.

 

Sarah Jessica Parker compie 55 anni, eccola nei suoi diversi look

 

TI POTREBBE INTERESSARE:

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali