FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

La maledizione di "Love Island": la morte di Caroline Flack è il terzo tragico lutto

Spirale di dolore per il reality britannico. Dopo gli ex concorrenti Sophie Gradon e Mike Thalassitis, si è tolta la vita anche la storica presentatrice

In Inghilterra l'hanno già definito il reality maledetto: la morte della conduttrice Caroline Flack è il terzo tragico lutto di "Love Island" in meno di due anni. Prima di lei due ex concorrenti si erano già tolti la vita: nel 2018, Sophie Gradon, e lo scorso anno, Mike Thalassitis. Le loro morti hanno suscitato un dibattito in patria sull'etica dei reality e sul dovere che le emittenti hanno di prendersi cura dei concorrenti.

Sophie Gradon era stata Miss Gran Bretagna nel 2009, e nel 2016 era stata concorrente nella seconda stagione del programma "Love Island", sorta di mix tra i nostri Uomini e Donne e Temptation Island. Durante il reality aveva avuto una liason con il barman Tom Powell per poi iniziare una relazione con modella Katie Salmon (la prima storia omosessuale nella storia dello show). La reginetta di bellezza 32enne è stata poi trovata morta a giugno 2018 nella sua abitazione di Ponteland, nel Northumberland, dal fidanzato: si era tolta la vita impiccandosi, dopo aver assunto alcolici e cocaina.

 

Mike Thalassitis era un ex calciatore, ed era diventato noto dopo la sua partecipazione al dating show, di cui era stato uno dei protagonisti della terza stagione nel 2017. Il suo comportamento nello show lo ha visto guadagnarsi il soprannome "Muggy Mike". Il 26enne, dopo aver vissuto un periodo buio, a marzo 2019 era stato ritrovato impiccato in un bosco non lontano dalla sua abitazione nell’Essex.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali