FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Il ritorno di Claudio Bisio e Vanessa Incontrada sul palco di "Zelig"

Rivediamo i momenti più divertenti della prima puntata del programma di Canale 5


 


Questa stagione

"Zelig"

è tornato in onda su

Canale 5 

dopo dieci anni. Sul palco del Teatro Arcimboldi di Milano si sono ritrovati i mattatori di uno degli show comici più amati dal pubblico i "veterani"

Claudio Bisio

e

Vanessa Incontrada

. "Sono passati dieci anni, sono davvero emozionato - ha iniziato il presentatore, dopo gli applausi - non ci credevo potesse esserci il sold out, ho ancora amici che non si fidano ancora ad andare al cinema e al teatro (per il Covid ndr), quindi vorrei fare io un applauso a voi che siete qui".


 



 


Vanessa Incontrada

 ha replicato con Claudio Bisio lo storico balletto di apertura del programma comico: "Non chiamate polizia e carabinieri - ha scherzato il conduttore - noi ci possiamo sfiorare le labbra perché ci tamponiamo spesso...".


 


 



 


Tra i comici della prima puntata, non sono mancati i vecchi volti, che hanno fatto il successo della trasmissione: tra i più acclamati senza dubbio

Teo Teocoli

, che ha riproposto uno dei suoi personaggi

cult

.


 



 


L'attore milanese ha portato per la prima volta a "Zelig" lo storico giornalista sportivo napoletano

Felice Caccamo,

ospite fisso di "Mai Dire Gol". Dopo l'esibizione, con tanto di Vesuvio alle spalle,

Teocoli è stato salutato da una standing ovation del pubblico del Teatro Arcimboldi.


 


 



 


Sul palco sono saliti, tra gli altri, comici come

Maurizio Lastrico, Giuseppe Giacobazzi, Raul Cremona e Giovanni Vernia alias Johnny Groove

 e

 Teresa Mannino

, che ha parlato della presunta seconda giovinezza dopo i 50 anni e

Anna Maria Barbera

, tornata a interpretare la mitica "Sconsolata".


 



 


Il monologo di Sconsolata era incentrato sulla pandemia: qui, inevitabilmente, le risate hanno lasciato spazio anche a qualche riflessione: "Dovevamo sempre lavarci le mani e in tanti effettivamente se ne sono lavati le mani - ha concluso la comica - Io sono una maschera per far ridere, qualcuno invece si è messo una maschera per farci piangere".


Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali