FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Eva Henger: "L'unica richiesta di Riccardo era che non si parlasse della paternità di Mercedesz. Sono delusa"

A "Live - Non è la dʼUrso" lʼex pornostar commenta le dichiarazioni della figlia in merito al vero padre biologico

 

 

Eva Henger, ospite a "Live - Non è la d'Urso", conferma che Riccardo Schicchi non era il padre biologico di sua figlia, ma dichiara:"Non è stata rispettata la volontà di Riccardo". L'ex pornostar non perde tempo a chiarire la propria posizione in merito a Mercedesz, dicendosi non arrabbiata quanto delusa dal mancato rispetto della ragazza per l'unico desiderio di Schicchi. "Lui non voleva si sapesse che era il padre adottivo e lei, dicendolo tutti, non ha mantenuto la promessa fatta e il suo ultimo desiderio".


"Mi ricordo quando ho detto questa cosa a Mercedesz ma lei già sapeva" prosegue parlando di quando la figlia ha scoperto di non essere davvero figlia di Schicchi. "Era stata la nonna a raccontarglielo dopo che a scuola le avevano fatto qualche domanda, ma non le interessava. I suoi genitori eravamo noi, le importava solo questo." Poi continua: "Il padre l’ha riconosciuta dalla nascita, l’ha vista subito dopo che è nata ma non si è interessato. Quando le ho parlato ho chiesto se avrebbe voluto conoscerlo o almeno i nonni... lei ha aspettato per sei mesi che chiamassero su Skype come avevano detto ma non si sono mai fatti sentire".


In merito al suo sfogo su Instagram dopo la confessione della figlia, Eva precisa che non sarebbe accusatorio nei suoi riguardi. Così, su richiesta di Barbara D’Urso, si rivolge direttamente alla telecamera per inviare un messaggio a Mercedesz che sta guardando: "Non capisco perché cerca di gonfiare a tutti i costi, ho solo detto che avrei preferito non venissi in tv a parlarne per non sporcare quello che è stato Riccardo Schicchi..."

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali