FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Debutto da record per "C'è posta per te": vola oltre il 30% di share

Picchi di sette milioni di spettatori per il programma condotto da Maria De Filippi

c'è posta per te

"C'è posta per te" torna e fa centro: il people show di Maria De Filippi, che ha avuto ospite Johnny Depp, ha conquistato la prima serata con una media di 5 milioni 930mila telespettatori pari al 30.16%, mettendo a segno il miglior debutto dal 2002. "E' un'eccellenza. Non solo di Canale 5, ma di tutta la televisione italiana. Una trasmissione che ha compiuto 20 anni senza perdere qualità", le parole di Giancarlo Scheri, direttore di Canale 5.
 

"C'e' posta per te è un programma di parola, di sentimenti, di passioni. In tutti questi anni non ha mai perso l'interesse del pubblico. Questo fenomeno ha una sola spiegazione: Maria De Filippi. Senza di lei, il people-show targato Fascino Pgt  non esisterebbe. La sua misura nel gestire i momenti delicati, come le situazioni più spassose, è da manuale. La conduzione magistrale. Il risultato? Indiscutibilmente perfetto", ha continuato Scheri,

 

Il programma ha segnato picchi del 44% di share e di 7 milioni di spettatori, con una media del 37.7% di share sul pubblico 15-24 anni. Un successo che ha monopolizzato anche mondo social, con l'hashtag #CePostaPerTe costantemente in testa ai trending topic di Twitter. 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali