FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Claudio Baglioni: "Il Festival si è fermato per la pipì di un pianista"

Il direttore artistico spiega cosa è successo prima dellʼesibizione di Patty Pravo e Briga e Bisio si scusa con Bocelli

Claudio Baglioni: "Il Festival si è fermato per la pipì di un pianista"

"Sono qui per cantare o per fare una passeggiata?". Patty Pravo non le ha certo mandate a dire dal palco dell'Ariston quando, dopo qualche minuto, la musica del suo brano non partiva. A chiarire il giallo ci ha pensato Claudio Baglioni: "Il pianista ha avuto un bisogno impellente, la verità è che il Festival si è fermato per la pipì di un pianista". Intanto Claudio Bisio si è scusato con Andrea Bocelli dopo la gaffe del saluto con la mano.

"Poteva dire che aveva lo squaraus", scherza Bisio. E il direttore artistico però si è raccomandato con i giornalisti durante la conferenza stampa: "Non sparate sul pianista". E la battuta di Virginia Raffaele non si è fatta attendere: "Nessun problema, tanto non lo trovano... è ancora in bagno".

Quanto alle gaffe, che nella prima serata non sono mancate, Bisio ha fatto mea culpa: "Ero teso, non ho cenato e stasera almeno un riso in bianco lo mangio... mi sono sciolto solo quando ho salutato Bocelli con la mano (ironizza, ndr)... l'ho fatto azz, peggio di così non potevo fare, ma pensavo che fosse sul palco con il figlio...". Poi coinvolge la Raffaele: "Quanto a gaffe, Virginia non è stata da meno, io ho salutato Bocelli e lei i Casamonica". "State tranquilli, stasera non saluteremo nessuno", interviene lei.

E sempre sulla famosa giacca, anche Baglioni ha voluto dire la sua: "Vorrei rassicurare tutti, non è stato distrutto nessun divano per realizzarla".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali