FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Woody Harrelson star di Giffoni: "Amo lʼItalia, vorrei lavorare con Sorrentino"

Lʼattore americano super ospite del festival

Woody Harrelson star di Giffoni: "Amo l'Italia, vorrei lavorare con Sorrentino"

Woody Harrelson, il criminale di "Natural Born Killers" e il mentore Haymitch Abernathy di "Hunger Games", è arrivato al Giffoni Film Festival per una giornata a tu per tu con i ragazzi. Durante la chiacchierata con i giovani cinefili ha confessato di essere un grande fan di Paolo Sorrentino: "Vorrei lavorare con lui, è uno dei migliori al mondo". Una guida per lui, che dopo il fortunato "Lost in London" sta lavorando ad un secondo film come regista.

L'attore americano ha dichiarato di essere innamorato dell'Italia e in particolare di Ravello. Frequenta infatti il comune salernitano da ben 17 anni: "E' la città piu' bella del mondo". Qui ama rilassarsi in compagnia di un piccolo gruppo di amici italiani ("Peppe, Emiliano e Cesare"), oltre alle figlie e la moglie Laura. E del nostro Paese apprezza non solo i paesaggi, ma anche il cinema: "Vorrei essere diretto da Paolo Sorrentino. È uno dei registi migliori al mondo".

Woody Harrelson sbarca al "Giffoni Film Festival"

In autunno tornerà sul grande schermo con due film molto diversi. Lo rivedremo infatti nel sequel di Zombieland, film post-apocalittico del 2009 )("Uno dei ruoli che più mi ha divertito interpretare") e im "Midway", il film di Roland Emmerich sulla seconda guerra mondiale. "Il film racconta la storia di una fondamentale battaglia nel Pacifico. Per la prima volta i Giapponesi subirono una sconfitta, che avrebbe portato agli esisti finali della guerra".

Riguardo ai suoi futuri progetti da regista, dopo il fortunato esordio con "Lost in London" nel 2017, ha anticipato di stare lavorando ad una sceneggiatura. "Si intitola 'Le disavventure di Mr. Fitz' e mi piacerebbe girarla in Irlanda, uno dei miei paesi preferiti, anche se l'Italia è il primo. È una storia d'amore, con il protagonista che a un certo punto viene cacciato di casa dai genitori. Lo farò, devo solo diventare un po' meno pigro".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali