FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

"E poi cʼè Katherine", Emma Thompson star in declino dei talk show notturni

Arriva al cinema dal 12 settembre la frizzante commedia al femminile

Emma Thompson è la protagonista della commedia tutta al femminile "E poi c'è Katherine" di Nisha Ganatra. La storia ruota attorno alla conduttrice dispotica e brillante di un trentennale talk show televisivo notturno: Katherine Newberry è una leggenda ma a causa di un inarrestabile calo degli ascolti rischia di essere sostituita. Per cambiare le sorti dello show dovrà fare scelte rivoluzionarie. Tgcom24 vi offre una clip esclusiva del film che arriva nelle sale il 12 settembre.

Katherine Newbury è una stella indiscussa della serata tv americana, sorta di David Letterman in gonnella. Una professionista brillante, feroce, tagliente, dentro e soprattutto fuori dal palcoscenico, dove è il terrore di una redazione di soli uomini che tiene al guinzaglio con uno stile improntato a efficienza e freddezza. Ha la fama di essere una donna che odia le donne. Allora per ristabilire la parità di genere in un gruppo di soli autori uomini, assume la prima ragazza capitata in ufficio per un colloquio, Molly Patel, fan dello show ma inesperta, dato che lavorava in un'industria chimica. Molly dimostrerà di essere capace di fare un ottimo lavoro, apportando vari cambiamenti, e di non essere stata assunta solo perché donna.

"E poi c'è Katherine" è una commedia che parla di tutte le forme di discriminazione e tutte le conseguenti forme di insicurezza, che deflagrano negli ambienti di lavoro competitivi di società fortemente competitive. C'è il tema del talento femminile, che a volte sembra ancora difficile da accettare ma anche la complessità dei sentimenti e i limiti che spesso imponiamo a noi stessi per paura di soffrire o di essere giudicati.

La regista Ganatra celebra soprattutto le donne, il loro istinto e la tenacia, le fragilità, lo sguardo ampio sul mondo e sulle cose, la capacità di rompere gli schemi e la loro forza inarrestabile quando decidono di sostenersi senza farsi la guerra.