FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Salmo insanguinato scandalizza Milano, rimosso il cartellone

Il rapper sardo non lʼha presa bene e ha replicato a muso duro via social

L'immagine di Salmo grondante di sangue, affacciata sui Navigli di Milano, è finita sotto la mannaia della censura. Il cartellone del concerto di San Siro è stato infatti segnalato e rimosso a causa dell'immagine giudicata troppo forte. Il rapper ha risposto via social senza tanti giri di parole: "Davvero vi spaventa così tanto il sangue finto? Ovviamente penserete sia l’ennesima mossa di marketing. Andatevene a fan***o."

LEGGI ANCHE: Il dissing con Luchè

 

"Il cartellone è stato segnalato e rimosso.  Siamo bombardati da immagini forti ogni giorno, i vostri figli sparano e ammazzano gente nei video giochi e sono liberi di vedere su i social le peggiori brutalità!", si legge a margine di una serie di foto che documentano lo smantellamento del cartellone. Salmo ha poi invitato i follower a pubblicare e condividere l'immagine del cartellone modificata, sostituendo il suo volto con quello che vogliono,

Smantellato il cartellone di Salmo

La faccenda ha tutti i presupposti per diventare virale e si sta già ritorcendo contro i censori. Grazie alla condivisione social, infatti, l'immagine sta avendo una visibilità maggiore rispetto a quella avuta finora, quando era in bella mostra sulla facciata di un palazzo.

 

TI POTREBBE INTERESSARE:

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali