FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Rick Genest, mistero sulla morte: secondo il suo manager non si sarebbe suicidato

La morte del modello che lavorò con Lady Gaga sarebbe avvenuta per una caduta accidentale dal balcone di casa

Rick Genest, il cui corpo senza vita era stato ritrovato a Montreal mercoledì 1 agosto, non si sarebbe suicidato. La morte del modello e performer, inizialmente catalogata come suicidio dalla polizia locale, è stata definita "accidentale" dalla famiglia e dal manager del 32enne, Karim Leduc. Anche Lady Gaga, che aveva parlato di suicidio e con cui Genest lavorò nel video di "Born This Way", ha chiesto scusa sui social.

"La dichiarazione della polizia di Montreal è accurata in termini di tempo e luogo. La morte di Zombie Boy è avvenuta mercoledì (1 agosto - ndr) nel quartiere di Plateau-Mont Royal a Montreal. La classificazione della sua morte deve ancora essere determinata, contrariamente ai rapporti". Con queste parole la Dulcedo Management ha voluto fare chiarezza sulle circostanze della morte del loro assistito.

Le parole sono apparse sul profilo Instagram di Genest. "Rico è stato amato da tutti coloro che hanno avuto la possibilità di incontrarlo e conoscerlo. Icona nella scena artistica e nel mondo della moda e dell'intrattenimento, è stato un innovatore che ha affascinato tanti cuori. Come ci si può aspettare, questo è un momento incredibilmente difficile per tutte le persone coinvolte. Chiediamo che la privacy della sua famiglia sia rispettata.  Nei prossimi giorni verrà rilasciata una dichiarazione ufficiale dalla famiglia stessa" conclude il comunicato.

Intanto anche il suo manager personale , Karim Leduc, ha voluto specificare quanto accaduto, parlando con il tabloid "People". "Tutti noi e la famiglia di Rick riteniamo che ci siano troppe incongruenze intorno alla sua morte per definirla un suicidio e che le persone siano arrivate a certe conclusioni troppo rapidamente e sbagliando", ha detto.

Quindi ecco la sua ricostruzione, secondo cui tutto sarebbe successo perchè Genest aveva l’abitudine di fumare sedendosi sul balcone: "Era con la sua ragazza nel suo appartamento e le ha detto 'Vado sul balcone a fumare una sigaretta'. L’assenza si è prolungata per un tempo insolito, lei è andata a controllare e poi lo ha visto a terra".

Insomma si sarebbe trattato di una caduta accidentale. "E' plausibile che sia caduto dal balcone di casa, al terzo piano. Si tratta di un balcone molto pericoloso, con un parapetto davvero piccolo. Ha una ringhiera molto piccola, serve per le emergenze, come uscita di sicurezza. Era seduto di spalle, appoggiato alla ringhiera, ed è caduto a terra di spalle", ha aggiunto Leduc. Il manager ha poi affermato che al momento della sua morte, Genest "era sobrio" e "il suo sangue era completamente pulito".

"Rick non è saltato dal terzo piano come vogliono far credere", ha continuato il manager. "Non ha lasciato nessun bigliettino e in più aveva già pianificato degli impegni per quella settimana. Non avrebbe potuto pensare al suicidio, non è qualcuno che farebbe qualcosa del genere perché è molto premuroso verso gli altri. Anche quando ha attraversato dei periodi molto difficili emotivamente, era uno che combatteva".

Anche Lady Gaga, che in alcuni tweet poi rimossi aveva parlato di suicidio, ha chiesto scusa e rettificato. "In segno di rispetto per Rick e la sua famiglia, mi scuso se ho parlato troppo presto, dato non c'erano testimoni o prove a sostegno di alcuna conclusione per le cause della sua morte. Non ho in alcun modo voluto trarre conclusioni ingiuste. Le mie più sentite condoglianze a tutta la sua famiglia e ai suoi amici" ha scritto in un post su Twitter la star.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali