FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Paul McCartney, mini live a sopresa alla Grand Central Station di New York

Lʼartista ha presentato alcuni brani del suo ultimo album e canzoni del suo repertorio. Tra il pubblico molte star

Paul McCartney, mini live a sopresa alla Grand Central Station di New York

E' stato un live indimenticabile quello che Paul McCartney ha regalato venerdì sera ad una folla di fan in visibilio. A sorpresa l'ex Beatles si è esibito alla Vanderbilt Hall della Grand Central Station, nel cuore di New York, trasformata per l'occasione in un palco da mega concerto. L'artista ha cantato alcuni brani del suo nuovo album "Egypt Station", ma anche molti grandi successi del passato da "Let it be" a "A Hard Day’s Night".

Una folla sterminata si è formata davanti all'entrata della Vanderbit Hall e tra il pubblico, che ha poi assistito al concerto, è stato possibile riconoscere molti vip e star del cinema e della musica da Meryl Streep (con marito e figli) a Sean Lennon, Jon Bon Jovi e Steve Buscemi...
McCartney, 76 anni,  ha cantato per due ore, energico come non mai, intonando molti dei brani di "Egypt Station", l'ultimo album, ma altrettanti indimenticabili successi degli ultimi 50 anni.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali

OGGI SU PEOPLE