FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

P!nk positiva al coronavirus, dona un milione di dollari alla ricerca

Dopo aver contratto il covid-19, la cantante ha deciso di fare la sua parte, sostendendo medici e personale ospedaliero che combatte contro il virus

"Due settimane fa, mio figlio di tre anni Jameson ed io mostravamo sintomi di covid-19". Inizia così il lungo post su Instagram in cui P!nk racconta di aver affrontato e vinto la sua battaglia contro il coronavirus, insieme al suo primogenito. La cantante e il bambino ora stanno bene e lei, in segno di riconoscenza al personale ospedaliero, ha deciso di donare un totale di un milione di dollari diviso tra l'ospedale di Philadelphia e dell'unità anticrisi di Los Angeles.

Quando ha mostrato i primi sintomi di covid-19, P!nk ha subito avuto accesso ai test, che sono risultati positivi. La sua famiglia, già in quarantena, ha proseguito l'isolamento come da prassi prassi, ma già qualche giorno dopo le analisi sono risultate negative. Lo scampato pericolo l'ha resa più sensibile verso l'emergenza sanitaria, e l'ha spinta a dare una mano.

 

La cantante ha deciso quindi di fare la sua parte attraverso una donazione consistente. Per supportare gli operatori sanitari che si battono ogni giorno contro il virus, ha deciso di donare mezzo milione di dollari al Temple University Hospital Emergency Fund di Philadelphia, dove sua madre ha lavorato per 18 anni. Una somma uguale è stata devoluta al fondo per l'emergenza istituito dal sindaco di Los Angeles.

 

P!nk ha approfittato del suo post per lanciare anche una dura critica al governo degli Stati Uniti: "È assurda l'incapacità del nostro governo di non rendere i test più ampiamente accessibili. Questa malattia è grave e reale. Le persone devono sapere che la malattia colpisce giovani e anziani, sani e malsani, ricchi e poveri, e dobbiamo rendere i test gratuiti e più ampiamente accessibili per proteggere i nostri bambini, le nostre famiglie, i nostri amici e le nostre comunità".

 

Il suo ringraziamento va a medici e personale ospedaliero di tutto il mondo che stanno lavorando duramente: "Siete i nostri eroi!" scrive. E conclude con un appello ai follower: "Per favore, resta a casa. Per favore. Rimanere. Casa."

 

 

Milano ai tempi del coronavirus, anatre e cigni conquistano i Navigli

La natura che si riprende la città. Cigni e anatre navigano con tutta tranquillità nelle acque (pulite) dei navigli di Milano. 

 

Potrebbe interessarti:

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali