AL DOLBY THEATRE DI LOS ANGELES

Nicole Kidman ha ricevuto l'AFI Life Achievement Award: "E' un privilegio fare film"

L'attrice australiana, 56anni, ha ricevuto il premio, la più alta onorificenza dell'American Film Institute, sabato sera al Dolby Theatre di Hollywood

29 Apr 2024 - 15:57
 © IPA

© IPA

Nicole Kidman ha ricevuto l'AFI Life Achievement Award: "È un privilegio fare film", ha detto la star, 56 anni, che sabato sera al Dolby Theatre di Hollywood, è stata premiata con quella che è considerata la più alta onorificenza dell'American Film Institute. "Ricevere questo premio mi riempie di una gratitudine travolgente. Essere la prima australiana ad essere onorata in questo modo mi lascia senza parole", ha aggiunto la star di film come "Moulin Rouge" o  "Eyes Wide Shut", per citarne alcuni, ricevendo il premio.

© Tgcom24

© Tgcom24

Oltre i sogni

 "Essere in compagnia di grandi come Lillian Gish, Bette Davis, Meryl Streep o Barbra Streisand va oltre i miei sogni più sfrenati...", ha poi confessato la Kidman, preceduta per questa onorificenza da mostri sacri del cinema mondiale come Orson Welles, Bette Davis, Alfred Hitchcock, Gene Kelly, Sidney Poitier,  Tom Hanks, Robert De Niro, Denzel Washington, Jane Fonda, George Clooney e Meryl Streep. "Sono cresciuta come una ragazza di periferia di Sydney che voleva solo recitare. Aver costruito una carriera facendo ciò che amo è una benedizione oltre i miei sogni. Ringrazio l'AFI per questo straordinario onore (...)". 
La Kidman ha anche ringraziato per nome tutti i registi con cui ha lavorato, tra cui Stanley Kubrick, Jane Campion, Baz Luhrmann, Sofia Coppola, Yorgos Lanthimos, Sydney Pollack e Lars von Trier.  "E' magnifico aver fatto film e serie tv con questi narratori che mi hanno permesso di lasciarmi andare ed essere libera, interpretando tutte queste donne non convenzionali. Grazie per avermi resa migliore nel mio mestiere e per avermi dato un posto, anche se temporaneo, in questo mondo. Grazie per avermi invitato nelle vostre famiglie cinematografiche", ha concluso l'attrice. 


Cos'è l'AFI Life Achievement Award L'AFI viene assegnato ogni anno a un singolo premiato con le seguenti motivazioni: "Il destinatario dovrebbe essere uno il cui talento ha fatto avanzare in modo fondamentale l'arte cinematografica; i cui risultati sono stati riconosciuti da studiosi, critici, colleghi professionisti e dal pubblico in generale; e il cui lavoro ha resistito alla prova del tempo". 

Fotogallery - Nicole Kidman premiata con l'AFI Life Achievement Award, guarda chi c'era all'evento

1 di 33
© IPA © IPA © IPA © IPA

© IPA

© IPA

Gli omaggi a Nicole Kidman da Meryl Streep a Morgan Freeman

 Presenti alla cerimonia molte star del cinema tra cui i premi Oscar Meryl Streep, Morgan Freeman, Reese Witherspoon e la candidata all'Oscar Naomi Watts, che si sono susseguiti sul palco per rendere omaggio all'attrice. Sul palco anche Mike Myers, il popolare "Austin Powers", riapparso in pubblico dopo oltre un anno in cui si era tenuto lontano da tutti gli eventi, e che si è presentato mascherato con mantello e maschera veneziana

A consegnare all'attrice il premio, da lei stessa vinto nel 2004, è stata Meryl Streep, sua co-protagonista di "The Hours" (per il quale Nicole Kidman ha vinto l'Oscar come migliore attrice nel 2004) e "Big Little Lies", che ha descritto la parte più difficile dell'essere "incessantemente chiamata la più grande attrice della mia generazione" omaggiando la sua collega con queste parole: "È quando ti imbatti in qualcun altro che è "davvero, davvero, davvero, davvero, davvero, davvero fantastico" e ti rendi conto che ha fatto cose che tu non potevi fare, come è successo con Nicol il primo giorno in cui hanno lavorato insieme alla serie HBO "Grandi piccole bugie". La Streep ha poi strappato qualche lacrima all'amica e collega descrivendo la carriera cinematografica della Kidman incentrata sull'amore: "La gente lo chiama coraggio quando un'attrice mette a nudo tutto e salta nell'ignoto e si tuffa in profondità nelle parti più oscure di ciò che significa essere un essere umano. Ma non penso che sia coraggio. Penso che sia amore. Penso che lei lo faccia con amore e basta".

L'evento è iniziato con un video parodia di una recente campagna pubblicitaria della Kidman per AMC Theatres per promuovere il ritorno al cinema dopo la pandemia, che recitava: "Rendiamo i film migliori". Morgan Freeman, premiato dall'AFI nel 2011, ha colto l'occasione per onorare l'attrice dicendo: "Lei rende i film migliori", poi le ha fatto una serenata con alcune battute di un brano di Elton John modificate: "Quanto è meravigliosa la vita, ora sei al mondo.

La carriera di Nicole Kidman

  Nata a Honolulu il 20 giugno 1967 da genitori australiani, Nicole Kidamn ha iniziato a recitare giovanissima in alcuni film in Australia. Tra i premi ricevuti nella sua lunga carriera un Oscar e sei Golden Globe, il primo dei quali ottenuto con "Da morire" (1995), pellicola diretta da Gus Van Sant, con Joaquin Phoenix e Matt Dilloncon in cui interpreta Suzanne Stone, una ragazza che vuole sfondare in televisione ed è disposta a tutto per riuscirci. 
Nel 1999 Nicole Kidman ha recitato nel controverso film di Stanley Kubrick, "Eyes Wide Shut", ultima volta in cui l'attrice ha recitato con Tom Cruise prima del divorzio. 

Il secondo Golden Globe oltre ad una nomination agli Oscar, arriva per "Moulin Rouge!" (2001), film commedia o musicale, che resta una delle interpretazioni più indimenticabili dell'attrice.

L'Oscar invece Nicole Kidman se lo guadagna con "The Hours" (2002), diretto da Stephen Daldry e basato sull'omonimo romanzo di Micheal Cunnigham, e che racconta di tre donne vissute in epoche diverse: Kidman, che si trasforma con una protesi nasale, è la scrittrice Virginia Woolf. Nel cast anche Meryl Streep e Julianne Moore
 

Ti potrebbe interessare

Commenti (0)

Disclaimer
Inizia la discussione
0/300 caratteri