FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

MYSS KETA è la sacerdotessa del baccanale nell'inclusivo "Club Topperia"

Esce il terzo caleidoscopico album della rapper dall'identità segreta: "Simbolo delle diverse anime rappresentate da featuring, produttori e personalità come Malena, Isabella Santacroce e la Cipriani"

MYSS KETA ci invita al "Club Topperia"

MYSS KETA torna a celebrare il mondo della night life, in particolare quella milanese.

"D’altronde, un personaggio techno-romantico come Myss sarebbe potuto nascere solo a Milano" ha spiegato l'artista dall'identità segreta presentando il suo terzo album,

"Club Topperia"

. Tra ritualità spirituale e dialogo tra sensi e corpo, i 16 nuovi brani sono "

il racconto di una notte vissuta all’interno del Club Topperia dal tramonto all’alba

. È un po' come se quando il giorno dopo ti svegli e hai i flashback della serata: ecco, ogni flash rappresenta una delle canzoni dell'album", racconta da dietro la sua mascherina.

 



Quello del titolo è un luogo-non luogo per la rapper: "Club Topperia da una parte è il club immaginifico e immaginario, un luogo in cui ci si muove senza limiti spazio-temporali. È un po' il

club archetipico di Myss

, pescando elementi anni Ottanta, Novanta e Duemila, e anche futuristici. È un club che esiste per ora solo nella mente di Myss. Va dai fasti dello Studio 54 al clubbing milanese del periodo '80-'90, fino a un ipotetico club situato nello spazio".


 


L'elemento fondamentale è chi partecipa a questo club. "È un album pensato per essere inclusivo, e noi non potevamo essere da meno. Siamo tra persone che condividono gli stessi valori, quindi quello rimane fermo. Si ampliano però i punti di vista e gli sguardi sul mondo del club". Dalla pornostar

Malena

alla scrittrice

Isabella Santacroce

, dalla performer

Silvia Calderoni

alla soubrette

Francesca Cipriani

, c'è posto per tutti. Infatti l'album è un caleidoscopio di featuring (

Guè, Noemi, D'Argen D'Amico, Post Nebbia, BigMama

), produttori (

Populous, Crookers

) e personaggi trasversali che "rappresentano tante parti diverse della stessa anima".


Ufficio stampa


Per MYSS KETA, Isabella Santacroce e i suoi romanzi sono stati una fonte d'ispirazione: "Ci siamo trovati con la stessa idea del clubbing, e del

valore purificatore della nightlife

" e a questo proposito spiega: "Secondo me andiamo in un club per non essere più entità singola con i nostri problemi della vita quotidiana, andiamo in un club per essere un’unione col tutto, per essere primitivi, istintivi, per essere musica, ballo, suono, per sentirci uniti a chi ci è accanto, per non fare più domande come 'Che lavoro fai, ciao, dove abiti?'. Basta.

È un ambiente dove le persone vengono fuori nel loro spirito più puro

".


 


La scelta delle persone che partecipano a questo "Club Topperia" va oltre il senso della "gang di ragazze", ormai allargato dal 2015, quando uscì "Le ragazze di porta Venezia" e Keta è consapevole che

"ogni cosa che fai è politica

". "Quello che faccio è come un tirare la corda e cercare di smuovere qualcosa. Non che io mi dia dei compiti particolari, però credo che già mostrare come vedi tu il mondo, cosa vorresti vedere nel mondo, è un modo per far vedere il tuo punto di vista su come vorresti vivere le cose".


 


L'artista dà poi appuntamento al

suo tour

, che partirà il 4 giugno da Cremona, sul palco del Tanta Robba Festival, per toccare i palchi da nord a sud e ritorno. Intanto per la sua città, al momento, ha in agenda solo l’impegno con Fedez e J-Ax e il loro

LoveMi

il 28 giugno in Piazza Duomo. "È stato Dargen D’Amico a introdurmi a Fedez" ha raccontato. "E in quell’occasione spero tanto di poter mettere in scaletta pure una versione remix della nostra 'La cassa spinge'".


TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali