FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Madonna contro lʼuso libero delle armi: polemiche per le scene di violenza del suo ultimo video

In "God Control" viene mostrato un massacro a colpi di mitra in una discoteca e la cantante invita a mobilitarsi per una legge che limiti lʼuso delle armi negli Usa

Madonna contro l'uso libero delle armi: polemiche per le scene di violenza del suo ultimo video

Madonna non ha perso il gusto per la provocazione. Lo prova il nuovo video, "God Control", tratto dall'album "Madame X". Una clip dai contenuti decisamente violenti ed espliciti, che rappresenta una strage a colpi di mitraglietta in una discoteca. Il video è anticipato da una serie di avvertimenti sul contenuto, ma anche dalla precisazione che queste cose accadono realmente ogni giorno. "E vanno fermate".

Una presa di posizione ferma ed esplicita contro la diffusione incontrollata delle armi negli Stati Uniti. "Questa è la vostra sveglia. La violenza delle armi colpisce bambini, teenager e le fasce più marginali delle nostre comunità" scrive nel post Instagram che lancia il video. "This is your wake up call. "Onoriamo le vittime e chiediamo un controllo delle armi. Adesso. Volontari, alzatevi, donate, date una mano. Svegliatevi e insistete per avere una legislazione di buon senso che metta al riparo dalle armi. La vita di innocenti dipende da questo. Unitevi a me e supportate queste organizzazioni". E segue un elenco di organizzazioni che si battono per rendere meno libero l'uso delle armi nel Paese.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali