AVEVA 85 ANNI

Lutto nella musica, morto il produttore discografico Piero Sugar: era il marito di Caterina Caselli

Il ricordo del ministro della Cultura Franceschini: "Nella sua lunga carriera ha saputo anticipare i tempi, sperimentare e scommettere su nuovi talenti"

12 Giu 2022 - 22:53
1 di 20
© IPA © IPA © IPA © IPA

© IPA

© IPA

E' morto a 85 anni il discografico e produttore musicale Piero Sugar, marito di Caterina Caselli. L'uomo è deceduto sabato notte nella sua casa di Milano. Classe 1937, Sugar era figlio di Ladislao Sugar, fondatore delle Messaggerie Musicali, che nel 1959 acquistò la Compagnia Generale del Disco (Cgd), con la nascita della Cgd-Sugar, una delle principali etichette italiane. Entrato nell'azienda paterna a fine anni Sessanta, Piero ne è diventato in seguito amministratore delegato, guidandola con successo.

Le condoglianze del ministro della Cultura - "Con Piero Sugar il mondo dello spettacolo italiano perde un grande protagonista, un editore musicale e produttore discografico che in tutta la sua lunga carriera ha saputo anticipare i tempi, sperimentare e scommettere su nuovi talenti - ha commentato il ministro Dario Franceschini che ha voluto stringersi al dolore dei familiari, in particolare della moglie Caterina Caselli e del figlio Filippo, e di chi lo conosceva e gli è stato vicino in vita.

Lunedì i funerali - I funerali di Sugar si svolgeranno lunedì pomeriggio nella chiesa di San Marco a Milano, in forma privata, per decisione della famiglia che in queste ore ha scelto il più stretto riserbo.

L'unione con Caterina Caselli - Piero Sugar e Caterina Caselli si sono conosciuti molto giovani e si sono sposati nel 1970, quando lei aveva 24 anni. L'anno successivo è nato il figlio Filippo. Nel 1989 Caterina Caselli Sugar ha fondato la Insieme-Sugar, poi Sugar. Attualmente, a capo della società c'è Filippo, già presidente Siae dal 2015 al 2018. Tra gli artisti della scuderia, Andrea Bocelli, Malika Ayane, i Negramaro, Raphael Gualazzi, Madame, Motta, Sangiovanni.

Ti potrebbe interessare

Commenti (0)

Disclaimer
Inizia la discussione
0/300 caratteri