FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Lando Buzzanca ricoverato, l'allarme del medico: "E' scheletrico e sfinito"

L'attore è al Gemelli di Roma da inizio novembre, dopo una caduta mentre si trovava in una rsa. "E' la tragica ombra di se stesso", racconta Fulvio Tomaselli

Facebook

Lando Buzzanca è stato ricoverato d'urgenza al Policlinico Agostino Gemelli dall'8 novembre.

Fulvio Tomaselli, medico che segue l'attore, lancia un allarme: "Dopo le 'amorevoli cure' in una rsa dal 27 dicembre, hanno travolto un uomo, che un anno fa camminava e parlava, nella tragica ombra di se stesso, rannicchiato in un letto, scheletrico, sfinito, drammaticamente lucido", racconta con un post su Facebook, aggiungendo: "Vorrei farvi vedere le immagini di Lando Buzzanca".

 

Il medico di Lando Buzzanca continua nel suo post social: "Non mi ferma la privacy, ma il rispetto per una icona italiana famosa nel mondo. Questo stato l'ho denunciato il 5 agosto, come suo medico di fiducia". E avverte: "Ora sta peggio".

 

IL RICOVERO - Lando Buzzanca, ospite in una Rsa da circa un anno, è caduto nei primi giorni di novembre dalla sedia a rotelle ed è stato quindi ricoverato al policlinico Gemelli a Roma per accertamenti. Le sue condizioni non sono gravi, anche se è stato sottoposto a ben tre tac. A confermare la notizia è stato il figlio, Massimiliano Buzzanca, ospite di "Pomeriggio 5" su Canale 5. "È stato ricoverato in ospedale per precauzione perché ha un piccolo versamento, ma nulla di grave perché è stato un lieve colpo". "Dovrebbero averlo portato in geriatria, dovrebbe rimanerci anche nel week end. Era tranquillo e dormiva nelle ultime ore, quando ho avuto le ultime notizie".

 

LA MALATTIA NEURODEGENERATIVA - L'attore 87enne soffre da tempo di una malattia neurodegenerativa che l’ha costretto al ricovero, ma ad agosto l’attore aveva lanciato un appello per tornare a casa lamentando di aver perso trenta chili. Ora l’incidente non fa che aggravare la sua situazione. Nell'intervista televisiva, il figlio Massimiliano aveva raccontato: "Da un mese e mezzo papà è un pochino più vispo e ha preso un po' più di peso, quindi, sta meglio purtroppo questo incidente non ci voleva. C’è comunque una possibilità che papà possa tornare a casa da me ma ci sono delle condizioni".

 

IL MEDICO DOPO LA CADUTA - Dopo le parole del figlio dell'attore, Fulvio Tomaselli era intervenuto sui social: "Sono lieto di sapere che Lando Buzzanca sia migliorato, sia uscito dalla rsa. 'A casa a breve' dice il figlio, come disse un anno fa circa. Tornerà? Mi chiedo, però ancora, come sia caduto dalla sedia a rotelle dove era contenuto da sempre, come da regolamento... o non lo era?!? Qualcuno dovrà rispondere di questa incuria nei confronti di un soggetto fragile e privato di forze da 11 mesi di inattività forzata".

 

LE CRITICHE ALLA RSA - Sempre Tomaselli, a ottobre aveva dato nelle news sulle condizioni di Buzzanca, denunciando: "Magrissimo, bloccato a letto o su sedia a rotelle, perdita del movimento che era presente un anno fa (fisioterapia ne farà? Dice di no!). Inoltre si lamenta del "dolore" che le piaghe provocano: 11 mesi di rsa lo hanno devastato. Regge la lucidità che, gli consente di comunicare disagi e desideri, non parlando, ma a un grande attore la parola serve poco. Ricordati i film muti? Quando gli occhi parlavano!".

 

Lando Buzzanca e Francesca Della Valle, l'amore non ha età

TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali