FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

John Lennon, lʼuomo che rivoluzionò la musica pop avrebbe 75 anni

Dai Beatles a "Imagine", passando per le sue battaglie pacifiste e i "bed in", lʼartista di Liverpool è stato uno dei personaggi più importanti del XX secolo

John Lennon, l'uomo che rivoluzionò la musica pop avrebbe 75 anni

Tanti auguri a John Lennon. L'uomo che ha rivoluzionato il mondo del pop con i Beatles per poi lasciare anche da solista perle immortali come "Imagine" e "Istant Karma", avrebbe oggi 75 anni. Nato a Liverpool il 9 ottobre del 1940, Lennon venne ucciso l'8 dicembre del 1980 da Mark Chapman, un fan ossessionato da lui, di fronte alla sua casa di New York, il Dakota Building.

John Lennon, l'uomo che rivoluzionò la musica pop avrebbe 75 anni

Uno dei personaggi chiave del XX secolo. Per la sua abilità di compositore certo, con una lunga serie di canzoni diventate immortali, ma anche per le sue prese di posizione forti in tema di politica, con l'appoggio a personaggi radicali, e pacifismo, con i bed-in insieme a Yoko Ono. Al punto che il governo americano e l'FBI impostarono una pesante campagna atta discreditarlo e inizialmente gli negarono persino il permesso di soggiorno.

Venne ucciso nel 1980 poco dopo l'uscita di "Double Fantasy", il disco che ne segnava il ritorno ad altissimi livelli dopo cinque anni di silenzio e che conteneva brani diventati classici come "Woman" e "(Just Like) Starting Over". Nel 1990 una celebre (e famigerata) biografia scritta da Albert Goldman gettò parecchie ombre sulla figura di Lennon, descritto come lunatico, irascibile e persino responsabile della morte di Stuart Sutcliffe, primo bassista dei Beatles. Un libro che fece scalpore ma non riuscì a intaccare la figura di Lennon.

Figura che (a parte l'immensa storia dei Beatles) rimarrà per sempre legata alla canzone simbolo per eccellenza, "Imagine". Una melodia semplice con un testo utopistico che parla di un mondo tanto perfetto quanto possibile solo da immaginare, pubblicata nel 1971 nell'album omonimo e arrivata fino a noi attraverso anche una miriade di cover.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali