FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Jennifer Lawrence si è sposata: cerimonia privata in un castello

Lʼattrice ha detto "sì" al collezionista dʼarte Cooke Maroney. Tra i 150 invitati cʼerano Emma Stone, Adele e Cameron Diaz

Jennifer Lawrence si è sposata. La stella hollywoodiana ha detto sì al ollezionista d'arte Cooke Maroney, conosciuto circa un anno fa. La cerimonia si è svolta in forma privata in un castello di Newport, nel Rhode Island. Secondo quanto ha raccolto il magazine "People". si sarebbe svolta in una specie di giardino d'inverno. Tra i 150 invitati c'erano Adele, Emma Stone, Cameron Diaz e Sienna Miller. 

Come era stato annunciato la cerimonia è stata blindatissima. Nella nell'enorme edificio ottocentesco progettato da Richard Morris Hunt (e secondo leggende infestato di fantasmi), la Lawrence ha coronato il suo sogno d'amore dando l'addio ai patemi d'amore che hanno caratterizzato la sua vita sentimentale per lungo tempo.

 

Secondo i rumors circolari, la giornata è iniziata con un barbecue prima della cerimonia, per poi proseguire con un cocktail, la cena e la festa fino a notte fonda. In molti si sono piazzati fuori dalla villa sperando di poter cogliere qualcosa dell'evento e degli ospiti, ma questi sono arrivati tutti coperti da ombrelli per evitare i flash dei paparazzi e dei curiosi.  

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali