FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Il figlio di Vasco Rossi a processo per omissione di soccorso, ma lui si difende: "Mi sono fermato"

Davide Rossi davanti al giudice in seguito a un incidente stradale avvenuto nel settembre 2016

Davide Rossi, il figlio di Vasco, è finito davanti al giudice con l'accusa di lesioni personali stradali gravi e omissione di soccorso stradale. I fatti riguardano l’incidente d'auto avvenuto nel settembre del 2016 a Roma: il veicolo in cui viaggiava Rossi si è scontrato con un auto con alcune ragazze a bordo. "Ci siamo fermati, siamo scesi dalla macchina e abbiamo chiesto alle ragazze nell’altra auto se fosse tutto a posto e loro ci hanno risposto ‘sì'" è la difesa di Rossi.

LEGGI ANCHE > Vasco Rossi festeggia i 43 anni di "Silvia" e mostra per la prima volta il suo volto: "Abitava vicino a casa mia..."

 

Nell’auto del figlio di Vasco Rossi c’erano un suo amico (alla guida) e una ragazza. Il veicolo si è scontrato in zona Balduina con un'auto su cui viaggiavano alcune ragazze. "Ho detto al mio amico di fare il cid e me ne sono andato con la ragazza perché era molto scossa dall’incidente, sapendo che stavano facendo il cid ero tranquillo", ha raccontato Davide davanti al giudice. E poi ha continuato:  "Guidava il mio amico, ma visto che l’auto era mia l’ho chiamato subito per assicurarmi che avesse firmato l’ammissione di responsabilità. La verità è che pago il peso di essere figlio di Vasco Rossi, è una lama a doppio taglio, e mi prendo pregi e difetti. Sempre per rifarsi su mio padre. Canto e faccio il dj, non navigo nell’oro. Anche sul lavoro ne pago le conseguenze".

 

LEGGI ANCHE >Truffa sui biglietti di Vasco Rossi: polizia individua sistema sodalizio di cyber-criminali

 

L'amico, accusato di favoreggiamento, sostiene di essere lui alla guida dell'auto e conferma la versione di Rossi. Inoltre è stato appurato che aveva la patente scaduta da 4 mesi, ma lui in aula commenta: "Non lo sapevo, l’ho scoperto dopo".

 

Potrebbe interessarti anche:

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali