FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Il Covid non ferma JazzMi: un pieno di concerti per l’edizione 2020

Il festival torna, nonostante tutto, per il quinto anno e offre in sicurezza 170 concerti con il leitmotiv "Distanti ma vicini" dal 22 ottobre allʼ1 novembre

Tgcom24

Impossibile da immaginare solo qualche mese fa, la quinta edizione di JazzMi è realtà. Dal 22 ottobre all'1 novembre porta un pieno di 170 concerti a Milano in dieci giorni con il leitmotiv "Distanti ma vicini". Proprio questa sfida a organizzare un festival durante una emergenza pandemica è la principale straordinarietà dell'edizione di questo autunno rispetto a quelle precedenti. Altra caratteristica sarà la condivisione della musica lungo tutta la città, e non solo: per la prima volta sarà anche in altri 4 comuni (Rozzano, Trezzano sul Naviglio, Carugate e San Donato Milanese). Per ovvi motivi il programma sarà fortemente "italiano". Tra i protagonisti Paolo Fresu, James Senese, Vinicio Capossela, Stefano Bollani.

Coraggio, solidarietà, fiducia e cautela sono le parole che hanno guidato l'organizzazione della quinta edizione di JazzMi che avrà forme e fermenti simili a quelle di cui ci ha abituato. Per forza maggiore avrà una declinazione leggermente diversa ma il festival rimane ancorato agli stessi principi che lo hanno contraddistinto fino a qui. "La musica ritorna nei grandi teatri e negli spazi pubblici, nei locali e nei musei, dentro e fuori i confini della città, con un programma di altissima qualità e una costante attenzione alle disposizioni necessarie a contenere la diffusione epidemica" ha commentato l’assessore alla Cultura Filippo Del Corno durante la conferenza stampa di presentazione.

 

JazzMi
Ufficio stampa

 

Pilastri dell’evento sono due luoghi storici del Festival: Triennale Milano Teatro e Blue Note Milano. Ad aprire la manifestazione sarà Danilo Rea proprio alla Triennale il 22 settembre. La sua esibizione, la prima a questo festival, sarà un omaggio a Mina chiamato "Tre per una". Questo palco vedrà tra gli altri Enrico Pieranunzi con la dedica a Federico Fellini, Paolo Angeli, Roberto Gatto, C’Mon Tigre, Musica Nuda ovvero Petra Magoni e Ferruccio Spinetti, Cristina Donà & The Fishwreck, e il B-Black Duo di Omar Sosa & Ernesttico. 


Al Blue Note Milano troveremo il fuoriclasse Kurt Rosenwinkel, Confirmation 5tet feat. Francesco Cafiso celebrano un gigante del jazz come Charlie Parker. Seguono la all-star band Balkan Roots feat. Danny Grissett & Ameen Saleem, il progetto Sula Madiana del percussionista francese Mino Cinelu e del trombettista norvegese Nils Petter Molvær. Per la prima volta sul palco di via Borsieri salirà anche Vinicio Capossela pronto a festeggiare il trentennale del suo primo disco "All’una e trentacinque circa" con il progetto "Round one thirty five".

 

Al Teatro dal Verme si esibiranno i Napoli Centrale con il sax di James Senese, che ha da poco festeggiato i cinquant’anni di carriera. Al Conservatorio di Milano due grandi ritorni: Paolo Fresu in scena con Around Tŭk, e Stefano Bollani, che chiuderà il festival con un doppio set di Piano Variations on Jesus Christ Superstar, personale versione totalmente inedita e interamente strumentale del capolavoro di Andrew LIoyd Webber & Tim Rice.

 

JazzMi Around come detto coinvolgerà 4 comuni fuori dal capoluogo lombardo a dimostrazione del concetto di Milano città metropolitana. A questo sarà affiancato un altro appuntamento tradizionale nella programmazione gratuita con i focus dedicati ai quartieri fuori dal centro, per una serie di appuntamenti musicali che permetteranno di conoscere meglio i territori cittadini. Da San Siro all’Ortica, passando per Giambellino Porta Nuova, City Life, Corvetto, Chiaravalle.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali